iMessage – La rivoluzione dei messaggi Apple

Di Andrea White Mezzelani
14 ottobre 2011

In questi giorni praticamente tutti gli appassionati (e non solo) della mela stanno aggiornando i propri dispositivi con il nuovissimo iOS5.
C’è grande fermento in casa Apple; dalla dichiarazione della versione migliorata dell’iPhone 4, con l’iPhone 4s (con delusioni di molti che aspettavano l’iPhone 5) al rilascio del nuovo software (per iPhone 3gs o superiore, iPad o superiore e iPod Touch). 

Tutto sull’iPhone 4s


Oltre alle tante nuove caratteristiche introdotte (leggi di più) quella che sembra essere la più innovativa e soprattutto utile, anche se limitata ai possessori dei gioiellini di casa Apple con iOS5, è iMessage.

Con iMessage, che può essere utilizzato sotto wifi o rete 3g, è possibile infatti mandare messaggi gratuiti direttamente dalla applicazione messaggi del proprio iPhone (già era presente una simile applicazione per i BlackBerry). Il messaggio viene inviato in maniera gratuita e questo lo potete notare dal fatto che il colore dello sfondo del messaggio inviato non sarà più verde ma blu. Ecco quindi che le applicazione utilizzate fino ad ora per mandare messaggi gratuiti (che in altri paesi sono già gratis) come Viber, Skebby o What’sApp smettono di essere così fondamentali. La cosa non può che essere presa con gioia dato che applicazioni come What’sApp sono tutt’ora a pagamento.
Altre applicazioni come Skype o Viber (entrambe gratuiti) continuerà ad essere fondamentale per effettuare chiamate gratuite tramite rete 3g o wifi.
iMesssage è utile anche per mandare foto e altri file di piccole dimensioni, in via totalmente gratuita, anche a più persone inoltre  è più sicura dato che tutti i messaggi sono criptati. Oltretutto esiste anche al possibilità di avere ricevute di consegna e di lettura dei messaggi.

Jailbreak iOS5? Già disponibile (leggi di più)



Drogato di cinema e cresciuto a "pane e videogames". Nel cinema cerco qualità che troppo spesso ultimamente lascia posto ad una commercializzazione sfrenata. I videogiochi sono il futuro dell'intrattenimento; sarebbe stupido pensare altrimenti e speriamo che in Italia questa consapevolezza si espanda. La musica da sempre mi appassiona, ascolto di tutto e lego particolari momenti a delle canzoni che diventano, così, vere e proprie colonne sonore della mia vita. Adoro informarmi, conoscere e sperimentare.