Quale tablet scegliere? Ecco i migliori tablet in uscita nella primavera 2011

Di Matteo "Red" Rossi
12 febbraio 2011

Ultimamente i tablet si sono ritagliati un bello spicchio del mercato tecnologico, inserendosi tra gli smartphone e i computer.

Semplicità, funzionalità e la capacità di portali ovunque, sono le chiavi del successo di questi prodotti tecnologici.

Se avete un mezza idea di comprarne uno, questo articolo vi sarà sicuramente di aiuto. Non è facile capire, infatti, quali siano i migliori tablet che il mercato può offrirci, dato che ogni giorno troviamo sempre più notizie su nuovi pad, prodotti dalle più disparate case produttrici come Acer, LG, Motorola, Apple,…

Vogliamo mostrarvi oggi alcuni dei migliori pc tablet che usciranno in questa primavera 2011. L’ordine con cui vengono mostrati è del tutto casuale e non sta ad indicare una classifica.

Se preferite invece un confronto delle specifiche tecniche più accurato e dettagliato vi consigliamo di leggere questo articolo.

APPLE iPad 2


Se ne è parlato per mesi, riportando voci e rumors e quindi non potevamo non metterlo. Il successore dell’iPad di prima generazione sarà decisamente migliorato rispetto al primo: ci saranno due fotocamere, una frontale ed una nel retro con una risoluzione non molto alta, uno schermo con qualità migliorata ma non un Retina Display, come insinuava qualcuno in rete, con processore Dual-core e sarà più sottile e leggero (forse in fibra di carbonio). Per la data di uscita si parla di fine Marzo o inizio Aprile.


HP TouchPad


Schermo da 9,7 pollici con  una risoluzione XGA da 1024×768 pixel e un processore Qualcomm Snapdragon dual core APQ8060 da 1.2 GHz. Il sistema operativo sarà il WebOS. Per ulteriori dettagli vi rimandiamo all’articolo dedicato.


LG Optimus Pad


Procesore dual core Tegra 2 e sarà dotato di videocamera frontale e di due obiettivi posteriori in grado  di riprendere immagini in 3D. Per ulteriori dettagli vi rimandiamo all’articolo dedicato.


Motorola Xoom

Progettato in collaborazione con Google, è il primo tablet sul mercato ad avere come sistema operativo Android 3.0 Honeycomb. Le caratteristiche principali sono Display da 10.1″, videocamera frontale e posteriore con LED flash. Potrà usufruire della connessioni 3G, Wi-Fi e Bluetooth. Supporta Flash e Google Maps 5.0 con animazioni 3D.


Blackberry Playbook

Il tablet RIM ha un display touchscreen da 7 pollici e pesa poco più di 400 grammi. Il processore è un Texas Instruments Omap 4430 da 1 GHz basato su architettura ARM Cortex A9 Dual Core e la videocamera disporrà di 3 Megapixel.


A questo punto vi starete chiedendo: quale tablet scegliere? La risposta è: tutti ;). Scherzi a parte, scegliere non è facile! Sono tutti e cinque degli ottimi prodotti ed è impossibile eleggere il migliore. Se siete amanti dei prodotti Apple e ne possedete già altri, magari anche collegati in una rete domestica, vi consigliamo l’Apple iPad 2, in modo tale da sfruttare a pieno le potenzialità dei prodotti Apple. Se non ne possedete nemmeno uno potrebbe essere invece il modo di approcciarvi al mondo Apple per la prima volta. Se preferite il mondo Open Source vi consigliamo allora l’LG Optimus Pad o il Motorola Xoom. Se invece con il vostro tablet avrete intenzione di lavorarci allora vi consigliamo il professionale Blackberry Playbook.

Dal punto di vista tecnico possiedono tutti un buon processore dual-core, tutto sta a capire quale effettivamente sia quello più performante. Per quanto riguarda la memoria, l’Apple iPad 2 sembrerebbe quello che ne offre una quantità maggiore arrivando fino a 64GB (a discapito del prezzo però), mentre potrebbe deludere la videocamera sopratutto se confrontata con quella del Blackberry Playbook. Il tablet Apple possidede però delle tecnologie decisamente superiori per quanto riguarda la realizzazione degli schermi LCD.

Queste sono lo nostre idee, ma saremo felici di ascoltare anche le vostre opinioni riguardo quale sia il migliore tablet in uscita nella primavera 2011, perciò non esitate a commentare!



Laureato in Ingegneria Informatica. Sono appassionato di informatica, tecnologia e inevitabilmente videogiochi ma la mia fame di conoscenza mi porta a studiare sempre nuovi argomenti. Cosa mi stimola? La consapevolezza che questo grande progetto è diventato una delle più grandi realtà italiane nel mondo dell’informazione e dell’intrattenimento videoludico.