Splashy fish: il clone italiano di Flappy Bird

Di Carlofduty98
13 febbraio 2014

Come tutti oramai sappiamo, il gioco tanto amato quanto odiato degli ultimi tempi è stato proprio Flappy Bird. Rimosso da tutti gli store dallo sviluppatore, Dong Nguyen, pochi giorni fa a causa delle critiche e delle accuse di plagio ricevute, anche se il gioco gli fruttava oltre 50.000 dollari di pubblicità.

Per chi non avesse mai sentito parlare di questo gioco o chi non ci avesse mai giocato, Flappy Bird è un gioco sviluppato dalla .Gears, con grafica 2D a scorrimento stile anni 80 dove si trovano dei tubi che spuntano dall’alto e dal basso, tra i quali rimane una infima apertura che dobbiamo attraversare con il nostro personaggio: un pennuto dotato di labbra gonfie.

splashyfishMa torniamo a parlare del nuovo tormentone, che ha già scalato tutte le classifiche di App Store. Purtroppo non è ancora stata rilasciata la versione per Android nel Play Store.

Stavolta però l’app non proviene dal’estero, ma bensì è stata sviluppata proprio da un italiano: Massimo Guareschi. Il nome completo del gioco è Splashy Fish – The Adventure of a Flappy Tiny Bird Fish. Le regole di gioco sono le stesse, sono stati invece cambiati gli elementi grafici: invece dei tubi verdi, molto simili a quelli di Super Mario, si trovano delle colonne gialle, e al posto di quell’odioso pennuto, troviamo un dolce pesciolino rosso, appunto.

Il programmatore, per rendere la sfida ancora più “intrigante” ha aggiunto delle piccole ricompense per il pesce, che appaiono tra i tubi e che è impossibile evitare, al raggiungimento di vari traguardi: a 10 punti si ottiene il premio Goldeng Wing, Ali d’oro; a 20 King of the Ocean Crown, cioè facciamo indossare al nostro pesce una corona; Shining Beak, Becco Brillante si ottiene dopo 30 ostacoli; Dark Knight Suite, la tuta del cavaliere nero a 40 punti e Raggiunti i 50 ostacoli otteniamo i Rockstar Glasses, che vi lasciamo immaginare, sono degli occhialoni neri.

Per altri aggiornamenti continua a seguirci su Uagna.it



Abile smanettone da sempre, sono un amante del rischio e delle sfide. Nato come "Nintendaro", mi piace scrivere articoli con tono di cronaca e argomentati sul mondo dei videogames. Gestisco un piccolo canale su Youtube, purtroppo ancora molto piccolo. So programmare in linguaggio visual basic e un minimo di C#. Il mio gioco preferito è COD, mentre le piattaforme mi affascinano tutte, da sempre. Frase preferita: "Non odiare il giocatore, odia il gioco"