Controfferta Disney per Fox, superata l’offerta di Comcast per l’acquisizione degli asset

Di Andrea "Geo" Peroni
20 giugno 2018

Si infiamma sempre più la trattativa del secolo, e che avrà ripercussioni pesantemente sul mondo cinematografico e televisivo che conosciamo. Dopo che Comcast, colosso del via cavo americano e proprietaria di NBCUniversal, aveva rilanciato un’offerta per l’acquisizione di molti degli asset di 20th Century Fox, ecco che oggi arriva la risposta ufficiale di Disney: sono pronti ben 85 miliardi di dollari.

Comcast, solo pochi giorni fa, aveva superato del 15% circa l’offerta iniziale di Disney, proponendo alla Fox un ammontare totale di 65 miliardi di dollari completamente cash. Disney, invece, aveva optato per una via differente e che riscontrava le simpatie della famiglia Murdoch, i potenti di casa Fox: l’offerta iniziale si componeva infatti di circa 53 miliardi di dollari in azioni della Casa di Topolino stessa, il che avrebbe portato la famiglia di Rupert Murdoch a mettere le proprie mani su forse il colosso dell’intrattenimento più influente al mondo, al giorno d’oggi.

La proposta di Comcast ha sicuramente fatto vacillare qualche azionista Fox, vista anche la cifra notevolmente superiore messa sul piatto. Quest’oggi però il colosso di Burbank ha fatto capire di avere intenzioni serissime e di volersi assicurare a tutti i costi gli incredibili asset di Fox in vendita, tra i quali abbiamo I Simpson, Avatar, gli X-Men, i Fantastici 4, la piattaforma streaming Hulu e Sky. La nuova offerta è di 73.1 miliardi di dollari in azioni di casa Disney per gli azionisti del colosso Fox, ai quali vanno aggiunti ulteriori 13.8 miliardi di dollari promessi per ripianare il debito di Fox: un totale, quindi, di 85 miliardi di dollari.

Difficile ipotizzare cosa farà ora Comcast. La compagnia, come ha segnalato ieri il Wall Street Journal, in caso di acquisizione della Fox diventerebbe anche detentrice del debito più grande al mondo, stesso destino che toccherà alla AT&T che sta finalizzando l’acquisto di Time Warner. Una controfferta superiore agli 85 miliardi di casa Disney, dunque, sembra difficile da immaginare. Ma mai dire mai.

Fonte 1
Fonte 2



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.