Avengers: Infinity War – L’analisi completa del final trailer

Di Andrea "Geo" Peroni
16 marzo 2018

Dopo un’attesa che sembrava interminabile, oggi i Marvel Studios hanno diffuso il final trailer di Avengers: Infinity War, kolossal in uscita il 25 aprile in Italia che riunirà quasi l’intero parco personaggi del MCU pronti a fronteggiare il malvagio Thanos (Josh Brolin).

Cerchiamo di analizzare nel dettaglio il trailer prendendo in esame vari fotogrammi, ricordandovi che potete rivedere l’intero filmato direttamente qui.

Nei cieli sopra New York sta arrivando qualcosa. Lo vedremo di sfuggita anche nell’inquadratura del Sancta Sanctorum di Stephen Strange, poco dopo, e possiamo già ipotizzare di cosa si tratta. Nel primo trailer abbiamo infatti visto un gigantesco macchinario volare sopra la città, inviato molto probabilmente da Thanos ma il cui scopo non è ancora chiaro. Possiamo tranquillamente ipotizzare che questo “meteorite” sia in realtà appunto il macchinario.

La voce di Gamora (Zoe Saldana) ci accompagna in queste prime sequenze del trailer, e mentre la ragazza sta raccontando cosa sa di Thanos, vediamo Bruce Banner (Mark Ruffalo), Natasha Romanoff (Scarlett Johansson) e James Rhodes (Don Cheadle) in armatura scrutare il cielo. I tre si trovano quasi certamente in Wakanda, dove avrà luogo una grande battaglia tra l’esercito degli Outriders di Thanos e l’esercito Wakandiano alleato degli Avengers. È probabile che in questo momento stiano giungendo sulla Terra le strutture che abbiamo visto nel primo trailer, e che evidentemente contengono gli alieni pronti a conquistare la città. Ma perché tanto interesse verso il Wakanda?

“Cancellare mezzo universo… Se prenderà le Gemme dell’Infinito, lo farà schioccando le dita”.
Gamora continua a raccontare la storia e le intenzioni di Thanos, che proprio come accaduto nei fumetti sembra voler spazzare via metà della vita presente nell’universo. Inoltre, abbiamo un gustoso riferimento alla celebre serie a fumetti Il Guanto dell’Infinito, quando Thanos eliminò metà delle forme di vita del cosmo proprio schioccando le dita.

Tony Stark (Robert Downey Jr.) sembra conversare con Gamora a proposito di Thanos ma ovviamente è il trailer a farcelo credere. A giudicare dall’abbigliamento di Tony e dallo sfondo, possiamo affermare con sicurezza che Iron Man è nel Santuario di Strange, a parlare con lo stregone, Wong e Banner come abbiamo visto nel precedente trailer.

Ed ecco Thanos (Josh Brolin), il titano e tiranno galattico in armatura che si accinge a compiere qualche ulteriore efferato crimine. Come possiamo vedere, il Guanto porta già con sé la Gemma del Potere (che sappiamo essere su Xandar in questo momento, protetta dai Nova Corps), dunque il titano ha già iniziato a collezionare le pietre. Sullo sfondo vediamo fiamme e ruderi, e potremmo ipotizzare che si tratti della nave sulla quale si trovano gli Asgardiani in fuga dal Ragnarok dopo Thor: Ragnarok. Una scena successiva, con Loki e Thor, ce lo confermerà.

Non appena scorse il misterioso macchinario sopra New York, Peter Parker (Tom Holland) indossa la maschera di Spider-Man e vola a scoprire cosa sta accadendo. La maschera che vediamo è quella classica, vista in Captain America: Civil War e in Spider-Man: Homecoming, dunque l’upgrade firmato come sempre Tony Stark non è ancora avvenuto.

In questa curiosa sequenza vediamo il macchinario di Thanos mentre si allontana dall’atmosfera terrestre, seguito a ruota libera da Iron Man nella sua nuova Bleeding Edge Armor. Ad un tratto vediamo la parte inferiore dell’armatura unirsi per creare una sorta di reattore più potente, che spinge Iron Man fuori dall’atmosfera e lo avvicina sempre più al macchinario. Si tratta probabilmente di uno dei nuovi upgrade dell’armatura di Stark, che ora può sfidare condizioni estreme e puntare anche allo spazio.

“Abbiamo quello che Thanos vuole” In pochi istanti il trailer indugia prima sulla Gemma del Tempo, ancora saldamente all’interno dell’Occhio di Agamotto di Strange, e poi su Visione (Paul Bettany), che sulla sua fronte ha incastonata la Gemma della Mente. Tony Stark sta quindi elaborando un piano per attirare Thanos sulla Terra e sfruttare il suo desiderio delle Gemme contro di lui, in modo da fermarlo una volta per tutte. Interessante iniziare a notare i due contesti: Strange è di nuovo nel suo Santuario, forse poco dopo le scene viste nel primo trailer, mentre Visione e Wanda (Elizabeth Olsen) sono in quella che sembra essere la giungla del Wakanda.

In Wakanda arriva l’intero gruppo di Steve Rogers (Chris Evans), insieme a Vedova Nera, Falcon (Anthony Mackie), War Machine, Bruce Banner, Wanda Maximoff e Visione, con quest’ultimo che sembra particolarmente acciaccato forse da un combattimento precedente. Sulla sua testa brilla ancora la Gemma della Mente, quindi evidentemente è proprio questo che il Wakanda dovrà proteggere: Visione. Ad accogliere gli Avengers ci sono T’Challa (Chadwick Boseman) e Okoye (Danai Gurira), e probabilmente sarà proprio qui che Cap ritroverà Bucky dopo tanto tempo, guarito come abbiamo visto al termine di Black Panther.

Shuri (Letitia Wright) sembra studiare Visione in Wakanda insieme agli Avengers, mostrando loro un ologramma. Cosa avrà in mente l’intelligente sorellina di Re T’Challa?

E scendono finalmente in campo i Guardiani della Galassia al gran completo. Dopo averli visti scendere dalla Milano in una base apparentemente distrutta (forse Knowhere, dove si trova la tana del Collezionista), vediamo Star-Lord (Chris Pratt) e Drax (Dave Bautista) parlare ad Iron Man e Peter Parker del piano che hanno in mente per fermare Thanos. Sullo sfondo vediamo il pianeta alieno sul quale si svolgerà questa battaglia, che secondo molti è Titano, pianeta d’origine di Thanos. Possiamo, da questo scambio di battute, avere anche uno sguardo più da vicino sul costume Iron Spider di Spider-Man, che si mette in mostra con una resa visiva davvero incredibile.

La battaglia in Wakanda è pronta ad esplodere, e le forze scendono in campo. L’intero esercito di T’Challa si prepara a fronteggiare gli Outriders insieme agli Avengers, e questa inquadratura ci permette di ammirare la spettacolare Hulkbuster Mark II. Nel trailer, stranamente, non abbiamo visto Hulk a differenza di quando accaduto nel teaser di novembre. Prende sempre più piede l’ipotesi che dentro la Hulkbuster non vi sia Stark, come accaduto in Avengers: Age of Ultron, ma appunto Banner o direttamente Hulk. Sullo sfondo vediamo anche Falcon e War Machine sfrecciare in cielo.

Ecco finalmente anche Thor (Chris Hemsworth), che a dire il vero compare in poche sequenze di questo secondo trailer, con il suo nuovo mantello rosso. Il Dio del Tuono è in compagnia di Rocket (Bradley Cooper) e Groot (Vin Diesel), ed è probabilmente alla ricerca della sua nuova arma che sostituirà Mjolnir ormai distrutto. Davanti agli occhi sbigottiti dei due Guardiani della Galassia, Thor scatena tutto il suo potere. Ma perché lo sta facendo?

Quella che vediamo nei secondi successivi al trio Thor-Rocket-Groot è probabilmente l’inizio del film. Kevin Feige ha specificato infatti settimane addietro che i primi 5 minuti di Avengers: Infinity War serviranno a farci capire gli intenti di Thanos e il suo sanguinoso passato, dunque è lecito attendersi un lungo flashback che faccia da background al pazzo titano. In questo pianeta sconosciuto, possiamo vedere Thanos in armatura a fianco della sua armata di Chitauri mentre porta con sé una bambina dalla pelle verde. Subito abbiamo pensato che questa fosse la sequenza del rapimento di Gamora, tolta alla sua famiglia da Thanos e divenuta poi negli anni una delle donne più ricercate dell’universo.

Torniamo quindi sulla nave asgardiana, dove vediamo Thanos quasi stritolare la testa di Thor messo abbastanza maluccio e infine, finalmente, l’intero Ordine Nero del matto titano mentre minaccia Loki (Tom Hiddlestone). Sappiamo perfettamente perché Thanos si trovi lì: Loki, al termine di Thor: Ragnarok, ha certamente rubato il Tesseract dalle stanze dei tesori di Asgard, e questo contiene la Gemma dello Spazio. Qui vediamo tutti i figli di Thanos (Ebony Maw, Proxima Midnight, Corvus Glaive, Black Dwarf) impegnati col padre adottivo a fare piazza pulita di asgardiani e non solo per raggiungere il loro scopo, la famigerata gemma. Poco dopo lo stesso Thanos sgretolerà tra le proprie dita il Cubo Cosmico, entrando in possesso della Gemma dello Spazio.

La grande battaglia in Wakanda ha inizio! Da una parte della barriera energetica eretta a protezione della città ci sono gli Outriders, e rivediamo anche le grosse strutture piramidali viste nel primo trailer che sono precipitate al suolo. Tra le fila dell’esercito Wakandiano riconosciamo invece la Hulkbuster, Captain America, Vedova Nera, Black Panther, Okoye e anche James Burnes (Sebastian Stan), con il suo braccio (in vibranio?) nuovo di zecca.

Al termine di un’incredibile e frenetica sequenza di combattimento su Titano (?), dove vediamo Star-Lord camminare sopra a piattaforme di energia create da Strange, assistiamo ad una scena davvero inquietante. Lo stregone, che al collo porta l’Occhio di Agamotto, è stato intrappolato da Ebony Maw, ma non sappiamo se si tratti di un’illusione o di un vero e mortale attacco. Sarà forse questo il momento in cui l’Ordine Nero riuscirà a recuperare la Gemma del Tempo?

A seguito di altre scene di intensa battaglia, assistiamo forse alla più iconica scena di questo trailer. In Wakanda (?), Steve Rogers fronteggia direttamente Thanos bloccando il suo braccio e il Guanto dell’Infinito, che vediamo avere già le gemme dello Spazio e del Potere. Steve è forse impegnato a proteggere Visione, prima che il matto titano possa mettere le sue insaguinate mani sulla terza Gemma dell’Infinito? Non lo sappiamo ancora, ma ancora una volta questa sequenza ci ricorda molto da vicino la saga cosmica del Guanto dell’Infinito, quando Captain America fece muso duro con Thanos senza timori o alcuna paura.

Avengers: Infinity War, diretto dai fratelli Russo, sarà la prima parte di una storia che coinvolgerà anche Avengers 4, atteso per il 2019. Nel film tanti ritorni e alcune sorprese, come l’Ordine Nero che accompagnerà il supervillain Thanos (Josh Brolin). Il cast confermato comprende Robert Downey Jr., Chris Evans, Chris Hemsworth, Chris Pratt, Scarlett Johansson, Paul Bettany, Jeremy Renner, Mark Ruffalo, Don Cheadle, Elizabeth Olsen, Sebastian Stan, Anthony Mackie, Paul Rudd, Tom Holland, Chadwick Boseman, Zoe Saldana, Vin Diesel, Dave Bautista, Bradley Cooper, Benicio del Toro, Benedict Cumberbatch, Tom Hiddlestone, Pom Klementieff, Cobie Smulders, Peter Dinklage, Benedict Wong, Karen Gillan, Danai Gurira e Letitia Wright.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.