Jordan Vogt-Roberts vuole omaggiare l’intera saga nel film di Metal Gear

Di Andrea "Geo" Peroni
17 luglio 2018

Si sta parlando parecchio del film di Metal Gear, la storica serie ideata da Hideo Kojima inaugurata nel 1987 con l’omonimo videogioco. Il regista Jordan Vogt-Roberts (Kong: Skull Island), che sta anche curando la sceneggiatura del film, ha confermato ieri che la stesura dello script è stata completata: la produzione ha dunque compiuto un importante passo.

Quest’oggi Vogt-Roberts ha diffuso importanti dettagli su quello che sarà un film globale di Metal Gear. Il regista ha infatti confermato di non voler creare una nuova storia, o di dedicare il film ad un videogioco in particolare, ma di voler omaggiare e di ispirarsi all’intera serie di Metal Gear prima e Metal Gear Solid poi.

In queste ore il regista sta pubblicando alcuni interessanti concept del film, che richiamano appunto questa intenzione di trattare in maniera integrale il franchise. Gli interrogativi naturalmente restano tanti, considerando che si tratta di una serie che spazia tra periodi storici molto differenti e lontani tra loro, ma certamente la curiosità intorno a questo attesissimo progetto è tanta.

In questi concept, che vi lasciamo di seguito per poterli ammirare, possiamo dare uno sguardo al tentativo, almeno in via preliminare, di fondere tanti aspetti della timeline di MGS. Possiamo infatti vedere Solid Snake fronteggiare gli Skulls di MGS V: The Phantom Pain, ma anche Gray Fox alle prese con i Gekko di Metal Gear Solid 4: Guns of the Patriots. O, ancora, un Metal Gear in lontananza, osservato da un soldato, che non può che richiamare l’attenzione su di sé.

I fan più accaniti hanno naturalmente già messo in moto la macchina delle speculazioni, non senza nutrire alcuni dubbi su come la timeline verrà trattata. Fox, ad esempio, muore ben prima della costruzione dei primi Gekko, eppure eccoli lì insieme). Comunque, almeno per il momento, non preoccupatevi: Vogt-Roberts ha affermato che questi concept art, che continueranno ancora per molti giorni per un totale di 31 immagini a celebrare il 31° anniversario della serie, non sono rappresentativi di quello che sarà il film. È quindi ancora troppo presto per fare congetture.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.