Il padre e lo straniero

Di Andrea White Mezzelani
14 febbraio 2011

Come può uno “straniero” cambiarti radicalmente la vita?

USCITA AL CINEMA: 18/02/2011
GENERE: Drammatico
REGIA: Ricky Tognazzi
SCENEGGIATURA: Ricky Tognazzi, Simona Izzo, Graziano Diana, Dino Giarrusso
CASTAlessandro GassmanAmr WakedKseniya Rappoport, Leo Gullotta, Nadine Labaki, Emanuele Salce, Lavinia Biagi, Emidio La Vella, Claudio Spadaro, Mohamed Zouaoui, Leonardo Della Bianca, Ilary Branco, Matteo Reza Azchirvani, Lia Gotti

TRAMA

Diego (Alessandro Gassman) è un impiegato romano con una vita normale anche se con un figlio disabile. Lui e sua moglie (Ksenia Rappaport) vivono normalmente o meglio: “vanno avanti” senza però vivere realmente. Tutto cambia con l’incontro di Walid (Amr Waked), un ricco uomo d’affari siriano molto misterioso che ha anche lui il peso e il dolore di un figlio disabile. Quando Diego e Walid si incontrano e scoprono di avere lo stesso peso sul cuore nasce spontaneamente un’insolita amicizia che si protrae nel tempo con incontri, tutt’altro che sporadici, in bagni turchi e da una sospetta cognata: Zaira. Mentre Diego si rende conto di voler ricominciare a vivere, un giorno, Walid (che vive nel lusso più sfrenato) porta Diego in Siria con un volo privato e mostra al suo amico il terreno che ha comprato per costruire casa per la sua famiglia “quando sarà tutto finito”. Tornato dal viaggio Walid scompare perchè indagato di terrorismo e Diego viene messo in mezzo…Dovrà così partire alla ricerca del misterioso uomo siriano scoprendo una commovente verità…

Dura 110 minuti circa.

 



Drogato di cinema e cresciuto a "pane e videogames". Nel cinema cerco qualità che troppo spesso ultimamente lascia posto ad una commercializzazione sfrenata. I videogiochi sono il futuro dell'intrattenimento; sarebbe stupido pensare altrimenti e speriamo che in Italia questa consapevolezza si espanda. La musica da sempre mi appassiona, ascolto di tutto e lego particolari momenti a delle canzoni che diventano, così, vere e proprie colonne sonore della mia vita. Adoro informarmi, conoscere e sperimentare.