Kevin Feige: “X-Men nel Marvel Cinematic Universe? Potrebbero passare anni prima di vederli”

Di Andrea "Geo" Peroni
31 gennaio 2018

La storica acquisizione della Disney, che a dicembre del 2017 ha annunciato di essere pronta ad inglobare una grande quantità di proprietà intellettuali, franchise e prodotti di 20th Century Fox, non è passata inosservata ai fan Marvel. Come ben sappiamo, il franchise cinematografico della Casa delle Idee continua ad essere florido, costantemente rifornito di nuovi innesti e con un seguito pazzesco, come dimostrano i record lampo di Avengers: Infinity War.

Quando i Vendicatori arrivarono però sul grande schermo nel 2012 e successivamente nel 2015, alcune assenze si facevano sentire. Su tutte, sicuramente quelle di Spider-Man, dei Fantastici Quattro e degli X-Men, sparsi tra vari studi che ne detengono i diritti. Il primo, fortunatamente o sfortunatamente a seconda di come si vedono le cose, ha subito un tracollo nella sua seconda iterazione (The Amazing Spider-Man, con Andrew Garfield come protagonista), e Sony e Disney si accordarono nel 2015 per inserire il personaggio nel Marvel Cinematic Universe. I F4 e gli X-Men, invece, sono attualmente in mano alla Fox, ma come avrete capito ben presto i diritti potrebbero appartenere alla Disney e rendere i personaggi come candidati perfetti per il futuro del MCU.

Già Lauren Shuler Donner, produttrice storica dei film degli X-Men, si era detta alcune settimane fa molto entusiasta all’idea di vedere interagire sul grande schermo gli Avengers e gli X-Men in uno stesso film. Ma oggi, inaspettatamente, è stato il boss dei Marvel Studios Kevin Feige a raffreddare i bollenti spiriti. Secondo il presidente della divisione cinematografica della Casa delle Idee, infatti, potrebbero passare molti anni prima di vedere questa cosa accadere al cinema:

“Non ci sono comunicazioni. Non ci siamo pensando al momento. Siamo concentrati su tutto quello che abbiamo già annunciato. Se e quando la trattativa aventualmente avverrà [la trattativa Disney/Fox deve ancora essere avvalorata dall’antitrust, ndr], allora inizieremo a pensare molto di più alla cosa. A prescindere da questo, abbiamo ancora molte cose da fare.”

Al momento i film confermati dei Marvel Studios, che ancora devono uscire, sono cinque: Black Panther a febbraio, Avengers: Infinity War ad aprile, Ant-Man and the Wasp ad agosto e poi Captain Marvel e Avengers 4 nel 2019. Solo alla fine di questo percorso, come più volte ha affermato Feige, la compagnia esporrà i suoi piani futuri già delinati ma segreti. Le uniche certezze sono che l’ipotetica Fase 4 del MCU comprenderà Guardiani della Galassia Vol. 3 e il sequel di Spider-Man: Homecoming, in uscita rispettivamente nel 2020 e nel 2019.

Fonte



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.