[Rumor] Universo cinematografico DC nel caos, anche Henry Cavill dirà addio

Di Andrea "Geo" Peroni
12 settembre 2018

C’è sempre più confusione intorno all’universo cinematografico DC della Warner Bros., che all’ultimo Comic-Con di San Diego abbiamo scoperto, dopo anni, chiamarsi ufficialmente Worlds of DC (la dicitura DC Extended Universe era infatti scorretta e attribuita al franchise da un giornalista poco prima del lancio di Batman V Superman).

Dopo il fallimento Justice League e la riorganizzazione globale dei vertici della DC Films, numerosi progetti sono stati sostituiti, rimandati o addirittura abbandonati a favore di altri film. Alcuni di essi, come Suicide Squad 2 e Birds of Prey, continueranno ad essere legati a Worlds of DC e all’universo cinematografico che abbiamo visto fino ad oggi. Altri, come il fim su Joker interpretato da Joaquim Phoenix, rientreranno in una nuova etichetta Warner DC come progetti a budget molto più ridotto e che non avranno legami con l’universo condiviso.

Il film The Batman di Matt Reeves, ad esempio, sembra essere passato dall’inclusione nel DCEU (passateci il nome, anche se sappiamo essere scorretto) alla nuova etichetta a basso budget: si parla infatti di un nuovo attore nei panni di Bruce Wayne e di un’assenza totale di Ben Affleck, che sarebbe, a causa dei suoi problemi di riabilitazione dell’alcool, stato allontanato anche da Worlds of DC. Il Batman interpretato dal regista Premio Oscar, dunque, sarebbe già un lontano ricordo. E la stessa cosa, secondo l’Hollywood Reporter, è accaduta nelle ultime ore a Henry Cavill.

Il protagonista di Man of Steel, e primo dei supereroi della Justice League ad avere un film stand-alone, è stato infatti contattato dalla Warner Bros. negli ultimi giorni per un cammeo in Shazam!, nuovo cinecomic del DCEU in arrivo ad aprile del 2019. Sembra però che a causa dell’agenda fitta di impegni di Cavill e del netto cambio di strategia in casa Warner, Cavil abbia declinato la proposta, rifiutando quindi l’apparizione nel film con protagonista Zachary Levi e scatenando un domino che lo avrebbe portato a dire addio al ruolo di Superman.

Vari insider all’interno di Warner stanno riportando notizie contrastanti circa le motivazioni di tale scelta. Secondo una fonte, i dirigenti sarebbero rimasti delusi dalla decisione di Cavill di interpretare Geralt di Rivia nella serie TV fantasy The Witcher di Netflix, cosa che porterebbe via parecchio tempo all’attore senza poterlo includere nei progetti DC. Secondo un’altro insider, invece, Warner avrebbe deciso di chiudere il Superman di Cavill ancor prima che l’attore firmasse con Netflix, testimoniando quindi un netto cambio di strategia più votato ad eroi giovani e raramente apparsi al cinema (come il cinecomic in lavorazione su Supergirl).

Per un’altra fonte, che ha parlato sempre all’Hollywood Reporter, Warner vedrebbe personaggi come Superman e Batman alla stessa maniera di James Bond: l’attore che li interpreta può cambiare, ma il personaggio, il suo carattere e la sua storia rimangono gli stessi. È possibile quindi che la DC Films stia preparando una sorta di rilancio de suo universo cinematografico senza due pesi massimi come Cavill e Affleck, che verrebbero sostituiti da altri attori? In effetti, il DCEU continuerà a proseguire. Dopo Aquaman, Shazam! e Wonder Woman 1984, ci sono già altri progetti in cantiere legati all’etichetta. Ma, se ben ci pensate, non c’è più traccia di un nuovo Man of Steel, di un Batman e neppure di un nuovo Justice League. Quale sarà il futuro per gli eroi DC?

Fonte



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.