Una notte da leoni 2: un tatuaggio di troppo?

Di Andrea White Mezzelani
14 giugno 2011

Se avete visto “Una notte da leoni 2” saprete del successo inaspettato che questo film ha riscosso nelle sale cinematografiche italiane e mondiali. Un film esilarante, che mantiene il genere del prequel ma che riesce a diversificare tanto basta per non sembrare una semplice copia del primo film (Una notte da leoni).

Nonostante il successo; ultimamente la Warner Bros ha avuto qualche problema con il tatuaggio rappresentato nel film.
Uno dei personaggi del film (Stu – Ed Helms), si risveglia dopo “Una notte da leoni” con un tatoo molto particolare, già visto nel primo film. Si tratta infatti del tatuaggio di Mike Tyson, un tribale intorno all’occhio sinistro.

.

Il creatore del tatuaggio,Victor Whitmill, si è alterato e non poco per l’idea poco originale dei creatori del film tanto da “costringere” la WB a rimuovere dai dvd del film, in uscita tra qualche mese, il tribale con photoshop. Quanto perderà la Warner Bros per questa svista? In ogni caso poco rispetto agli incassi strepitosi del film (costato relativamente poco) in un periodo in cui il cinema passa un momento di crisi.



Drogato di cinema e cresciuto a "pane e videogames". Nel cinema cerco qualità che troppo spesso ultimamente lascia posto ad una commercializzazione sfrenata. I videogiochi sono il futuro dell'intrattenimento; sarebbe stupido pensare altrimenti e speriamo che in Italia questa consapevolezza si espanda. La musica da sempre mi appassiona, ascolto di tutto e lego particolari momenti a delle canzoni che diventano, così, vere e proprie colonne sonore della mia vita. Adoro informarmi, conoscere e sperimentare.