I nazisti giravano video in 3D, scoperti 2 Film!

Di Federico "Blue" Marchetti
24 febbraio 2011

Sul web da qualche ora stà circolando una notizia che ha tutta l’intenzione di scuotere il mondo del cinema: la Germania nazista avrebbe inventato il cinema 3D decenni prima di Hollywood.

Il regista australiano Philippe Mora, mentre era alla ricerca di filmati per il suo prossimo documentario sulla propaganda Hitleriana, ha trovato nell’Archivio Federale di Berlino due spezzoni intitolati ‘Raum film’ e  ‘Film spaziali’. Questi filmati in bianco e nero di circa 30 minuti sono stati girati nel 1936 ed hanno una particolarità davvero eccezionale. Infatti sono stati girati con la tecnologia 3D. Per effettuare questa particolare ripresa, i tedeschi avevano utilizzato un prisma davanti a due lenti su una pellicola da 35 mm. Dalla ricerca effettuata da Philippe Mora, sembra che questi cortometraggi siano stati commissionati a uno studio indipendente dal Ministro della Propaganda Goebbels, forti di un grande avanzamento tecnologico tedesco di quel periodo.

Ma questi filmati 3D ante-hollywoodiani, sono veramente i primi ad essere girati con l’effetto tridimensionale? Purtroppo per il regista sembra proprio di no. Infatti i primi congegni atti a riprodurre filmati 3D furono inventati e brevettati nei primissimi anni del ‘900 e nel 1922 venne distribuito nelle sale cinematografiche il primo film 3D con pubblico pagante intitolato “The Power of love” e che sfruttava la tecnica anaglifica.

Dunque i due cortometraggi girati dalla Germania nazista sicuramente non furono i primi in 3D ma possiamo riconoscere che furono girati con una tecnologia avanzata per quei tempi e che arrivò ad Hollywood solo 20 anni dopo.



Press play on tape: cresciuto a suon di C64 e Coin-op, mi diverto a seguire l'evoluzione videoludica next-gen. Co-Founder dell'universo Uagna, ho lavorato a fondo per far nascere una community videoludica di successo ma differente dalle altre esistenti. "Sono sempre pronto ad imparare, non sempre a lasciare che mi insegnino".