Nuova tassa sulla benzina, i prezzi della super e del diesel cresceranno ancora

Di Federico "Blue" Marchetti
24 marzo 2011

Non bastava la crisi in Libia e l’aumento del costo del petrolio di questi mesi, adesso il governo italiano invece di ridurre le accise statali sul costo della super e del gasolio ha deciso di aumentarle.

Una decisione del consiglio dei ministri presa mercoledi’ che ha lasciato tutti molto perplessi. In sostanza le accise aumenteranno da 1 a 2 centesimi per ogni litro per cancellare il rincaro che era previsto sui biglietti del cinema che sarebbe dovuto arrivare a luglio di quest’anno.

Il nostro paese è già in testa in europa nella classifica dei prezzi medi al consumo della benzina e di questo passo ci rimarremo per molto a lungo.

Ma quello che fa piu’ arrabbiare sono le accise introdotte tanti anni fa per situazioni di emergenza e ancora in vigore.

1,90 lire guerra in abissinia (1935)
14 lire crisi di suez (1956)
10 lire disastro del Vajont (1963)
10 lire alluvione di Firenze (1966)
10 lire sisma di Belice (1968)
99 lire terremoto nel Friuli (1076)
75 lire terremoto in Irpinia (1980)
205 lire finanziamento guerra del Libano (1983)
22 lire finanziamento guerra in Bosnia (1996)
39 lire rinnovo contratti autoferrotranviari (2004)
0,5 cent di euro finanziamento autubus ecologici (2005)

E questa è solo una parte. In totale, oggi nel 2011, le accise incidono per il 47,5% del costo medio di un litro di carburante, un costo che ormai sta diventando insostenibile per tutti.



Press play on tape: cresciuto a suon di C64 e Coin-op, mi diverto a seguire l'evoluzione videoludica next-gen. Co-Founder dell'universo Uagna, ho lavorato a fondo per far nascere una community videoludica di successo ma differente dalle altre esistenti. "Sono sempre pronto ad imparare, non sempre a lasciare che mi insegnino".