AppCensione – PES 2017

PES 2017 Mobile
Di Marco "Bounty" Di Prospero
1 giugno 2017

Pro Evolution Soccer 2017 è l’ultimo titolo della serie calcistica sviluppata da Konami. Come da tradizione, il gioco è stato rilasciato su console e PC ma, nonostante questo, l’azienda nipponica ha deciso di pubblicare su dispositivi android e iOS una versione mobile del gioco. Del resto non è la prima volta che Konami pubblica delle varianti del titolo originale, come è successo con PES Club Manager, spin-off che era riuscito a raccogliere una buona fetta del pubblico mobile. Sarà riuscito PES 2017 mobile a fare altrettanto? Scopritelo continuando a leggere la nostra recensione.

COME UTILIZZARE UN TOUCH SCREEN

La prima cosa che salta all’occhio una volta aver iniziato una partita è il sistema di comandi che risulta immediato ed efficiente. Troviamo infatti un analogico “virtuale” nella parte sinistra dello schermo, che potrà essere posizionato a nostra scelta più in alto o più in basso, in base alle nostre esigenze. La vera novità riguarda la parte destra dello schermo che, a seconda di come verrà premuta, ci permetterà di svolgere diverse azioni.

In caso di difesa, tenendo premuta la parte destra dello schermo, potremo mandare il giocatore più vicino ad attaccare il portatore di palla avversario. In fase offensiva invece, basterà disegnare con le dita la traiettoria della palla per fare passaggi, filtranti o tiri mentre, per far scattare i nostri giocatori, ci basterà premere sulla parte di campo in cui si sta muovendo il giocatore. Un sistema di comandi che a parole sembra di difficile intuizione ma vi assicuriamo che dopo aver giocato qualche partita vi risulterà comodo e preciso.

CREA LA TUA SQUADRA

Il cuore di PES 2017 riguarda una sorta di Master League, nella quale partiremo con una squadra scarsa che, di partita in partita dovremo riuscire a potenziare comprando nuovi giocatori. Acquisti che potranno essere fatti ricorrendo alla moneta virtuale o a quella reale. Oltre a questa modalità principale, Konami ha inserito anche una sorta di campionato simulativo, nel quale dovremo gestire la nostra squadra, senza però giocare le partite, che si svolgeranno automaticamente e di cui potremo osservare l’andamento. Modalità che prende spunto dal citato PES Club Manager ma con una componente gestionale meno pronunciata. Oltre a quanto detto, PES 2017 mobile prevede anche una modalità online, nella quale potremo sfidare altri avversari reali. Il tutto accompagnato da un’ottima grafica (per un titolo mobile ovviamente) grazie all’implementazione del motore grafico Havok e alla classica telecronaca di Fabio Caressa e Luca Marchegiani.

In definitiva, PES 2017 mobile è un titolo che merita di essere provato, considerando la possibilità di scaricarlo gratuitamente sia su App Store che su iOS. E’ vero, il titolo conta di fatto tre modalità ma, a nostro avviso, queste risultano più che sufficienti per assicurare ore di divertimento ai videogiocatori mobile che, nel caso in cui volessero un’esperienza di gioco più profonda, potranno sempre acquistare il gioco arrivato su console e PC.



Sono uno studente di economia e commercio che ama passare parte del tempo libero davanti ad una console. Considero il videogioco come una forma d'arte, in grado di trasmettere valori e emozioni, che permette di "mettere in pausa" la vita stressante di tutti i giorni. Spero di poter condividere con tutti voi questa mia passione e di farvi conoscere il mondo del gaming.