Otto arresti nello scandalo del torneo StarCraft II

starcraft 2 scandalo esport
Di Alberto "Seven" Baldiotti
23 aprile 2016

Secondo alcune fonti ufficiali, otto persone coinvolte nel recente scandalo sugli e-sport sarebbero state arrestate, in seguito a varie indagini portate a termine. Lo scandalo riguarda due partite di StarCraft II, truccate da un giocatore esperto che avrebbe ricevuto in cambio 62.000$.

Alle spalle del giocatore hanno agito altri complici, come due finanziatori, incaricati di recuperare credito per realizzare il tutto, quattro broker ed uno scommettitore. Un altro giocatore esperto avrebbe fatto simili manipolazioni sempre dopo un pagamento sostanzioso, questa volta di 26.000$. Lo scorso Gennaio l’ex campione di StarCraft, Lee “Life” Seung Hyun, era stato posto sotto indagine per gli stessi motivi, tuttavia il rapporto uscito nelle scorse ore non lo menzionerebbe.

Dopo gli svariati scandali nello sport reale, notizie come questa non possono che lasciare perplessi. I premi ricevuti per le vittorie negli e-sport sono sempre più alti, e se consideriamo che il pubblico partecipante è in crescita esponenziale, questi crimini destano molta rabbia.

Sembra che non si perda mai l’occasione per lucrare, nemmeno sui videogiochi. Cosa ne pensate ?

Fonte



Studente universitario e gamer nel tempo libero, la sua passione videoludica non ha confini. Questa passione nasce a 4 anni, quando si ritrova a giocare Doom II su un vecchio computer acquistato dal padre. Appassionato di giochi open-world e GDR, le sue pietre miliari sono le serie di Grand Theft Auto, Fallout e The Elder Scrolls. A fianco di ciò, la tecnologia e lo sport giocano un ruolo fondamentale nei suoi interessi, ed adora restare informato sulle ultime novità nei rispettivi settori.