Runes: The Forgotten Path – Nuovo teaser trailer Rise and Shine

Di Alberto "Seven" Baldiotti
4 aprile 2017

Nella giornata di oggi è stato presentato un nuovo teaser trailer per Runes: The Forgotten Path, nuova avventura fantasy in Realtà Virtuale sviluppata dall’italiana Stormborn Studio. Il teaser, dal titolo ”Rise and Shine”, presenta il lancio della campagna su Kickstarter, che avverrà il prossimo 27 Aprile. Potrete vedere qui sotto il teaser:

In merito alla campagna Kickstarter, ecco le parole di Alejandro Castedo:

“Dopo aver aperto lo studio l’estate scorsa ed aver dedicato tutto il nostro tempo e impegno al gioco, ci siamo resi conto che il nostro sogno stava finalmente diventato realtà. Questo titolo è il prodotto di una lunga e difficile avventura e adesso vogliamo portarlo a termine nel modo più giusto. La campagna Kickstarter è la spinta finale necessaria per fare questo gioco come lo abbiamo immaginato la prima volta che abbiamo indossato un casco VR e vogliamo condividere questa fantastica avventura con voi!”.

Runes: The Forgotten Path sarà un’avventura fantasy VR in prima persona per PC, Vive ed Oculus Rift, nella quale il giocatore può disegnare incantesimi attraverso i motion controller. L’esperienza sarà potenziata da un innovativo sistema di locomozione denominato 4th Wall, che permetterà notevoli potenzialità dal punto di vista narrativo, oltre alla totale assenza di motion sickness. Eccovi un cenno di trama dato dagli sviluppatori:

Runes racconta la storia di Leth, un potente mago in fuga dall’Oblivion, una magica prigione del sonno della mente. Fuori dalla retta via e imprigionato dentro se stesso dall’ordine tirannico del Panopticon, dovrà fare i conti con la perdita di tutti i suoi poteri. Con l’aiuto dei suoi potenti incantesimi e dell’ingegno, dovrà farsi largo tra i nemici e risolvere numerosi enigmi per riuscire a ritrovare tutti i suoi ricordi perduti.

Non ci resta che attendere lo svolgimento della campagna Kickstarter per darvi ulteriori informazioni su un progetto, tutto italiano, che sembra promettere davvero bene.



Studente universitario e gamer nel tempo libero, la sua passione videoludica non ha confini. Questa passione nasce a 4 anni, quando si ritrova a giocare Doom II su un vecchio computer acquistato dal padre. Appassionato di giochi open-world e GDR, le sue pietre miliari sono le serie di Grand Theft Auto, Fallout e The Elder Scrolls. A fianco di ciò, la tecnologia e lo sport giocano un ruolo fondamentale nei suoi interessi, ed adora restare informato sulle ultime novità nei rispettivi settori.