5G in Italia: si parte da Torino nel 2018

5G
Di Diego "Lanzia" Savoia
13 marzo 2017

La rete dati mobile è in continua evoluzione, basti pensare alla copertura 4G attualmente presente in Italia, impensabile fino a qualche anno fa. Ma ormai la tecnologia fa passi da gigante, e il nostro Paese è pronto ad ospitare la rete 5G, ancora più potente (con velocità massime stimate intorno ai 20Gbps). Il progetto Torino 5G, nato da un accordo tra Comune di Torino e TIM, ha infatti l’obiettivo di portare la rete di nuova generazione in Italia, partendo proprio dal capoluogo piemontese.

TIM inizierà con alcuni test già nel 2018 in zone limitate della città, per poi espandersi in varie fasi successive. Inizialmente saranno coperte le aree di Via Garibaldi, Via Lagrange, Via Po, Via Roma, Piazza Vittorio, Quadrilatero Romano, Politecnico di Torino. La compagnia di telecomunicazioni ha inoltre specificato che

la fase di sperimentazione potrà coinvolgere fino a un massimo di 3.000 utenze che potranno usufruire di prestazioni e velocità di trasmissione estremamente elevate e di servizi e applicazioni sperimentali, forniti all’amministrazione cittadina e resi possibili dalla rete 5G di TIM. Nello specifico TIM potrà fornire alla città di Torino i servizi di nuova generazione legati alla Smart City, come quelli relativi alla pubblica sicurezza, alla gestione delle flotte di mezzi pubblici ed erogazione di servizi informativi ad esse connessi, oltre che soluzioni di telesorveglianza in ampie zone del territorio cittadino, di realtà virtuale a supporto del turismo e, attraverso l’introduzione di tecnologie 5G nei processi produttivi dell’industria manifatturiera, anche nuovi servizi per sviluppare l’industria 4.0 sul territorio torinese.

Insomma, un buon progetto che verrà ampliato negli anni fino a raggiungere, stando alle previsioni, una copertura dell’intera città di Torino entro il 2020. Nel corso del 2017 inizieranno le installazioni di 100 piccole celle nelle aree indicate sopra, le quali dall’anno prossimo saranno coperte dalla tecnologia 5G. Ovviamente la rete mobile di nuovissima generazione va ad unirsi alla già presente copertura in fibra ottica nella città: tutto questo rappresenta un importante passo avanti verso l’ideale di città interconnessa pensato da TIM.



Appassionato di tutto ciò che riguarda la tecnologia, il suo interesse spazia in particolare nel mondo dei videogiochi e dell'informatica. Ama ogni genere videoludico, ma predilige i giochi d'azione e le avventure grafiche.