I 10 Videogiochi che quasi nessuno ha platinato su PS4

Di Alessandro Mastroeni
31 dicembre 2017

Ah, i trofei, croce e delizia per i videogiocatori di oggi. C’è chi li ama e chi li odia, chi si sente appagato dopo averne guadagnato uno e chi li considera del tutto inutili. E poi c’è il tanto agognato trofeo di platino. Ma cos’è esattamente? E’ la summa delle fatiche spese nello sbloccare tutti gli obiettivi di un gioco su piattaforma Playstation; in alcuni casi è semplice, in altri è una vera e propria impresa e può risultare frustrante.

In questo articolo abbiamo messo insieme i 10 videogiochi più difficili da platinare su PS4 in assoluto. L’ordine dei giochi è casuale, non dipende dalla difficoltà con cui si guadagnano i trofei di platino, ma in ogni caso armatevi di santa pazienza qualora voleste cimentarvi nell’impresa.

Un titolo che non ha bisogno di presentazioni; fa parte del genere souls-like ed è sviluppato da From Software. E’ uno di quei giochi “difficili” e guadagnare il platino in questo caso è un’impresa. Dovete completarlo 3 volte, scegliendo ogni volta uno dei tre finali disponibili; sconfiggere i boss opzionali, scoprire alcune aree segrete e trovare tutte le armi portando a termine alcune quest secondarie. Una passeggiata, insomma…

  • The Evil Within

Un action-adventure molto apprezzato dai fan di Shinji Mikami (papà di Resident Evil), dove la difficoltà nell’accaparrarsi il platino risiede principalmente nel conseguire il trofeo “L’hai voluto tu”. Per ottenerlo dovrete completare il gioco alla massima difficoltà, dove i nemici vi sconfiggeranno con un colpo solo, le munizioni scarseggiano e i livelli sono ridisegnati rispetto alle modalità di gioco più semplici. Non vi servirà a nulla ricordare l’ubicazione e il numero dei nemici nei vari livelli giocati precedentemente a un livello di difficoltà più basso; in questa modalità cambia tutto.

  • Super Meat Boy

Qui il livello di sfida per il platino è notevole, tanto che guadagnarlo è considerato un sogno da molti giocatori. In questo Indie vi toccherà giocare 20 livelli senza morire, trovare i vari segreti e superare alcuni punteggi.

Star Wars Battlefront è quasi interamente multiplayer, quindi la difficoltà del gioco  e quella con cui si ottiene il platino) dipenderà esclusivamente dalla vostra bravura e da quella degli altri giocatori connessi nella vostra stessa sessione, sia dei nemici che dei compagni. Piccolo consiglio: se non siete dei lupi solitari, vi conviene organizzare una sessione in cui giocate in compagnia; in questo modo sarà più semplice studiare strategie e piani per sconfiggere gli avversari e guadagnare il platino.

  • Titan Souls

Passiamo a un Indie molto particolare, il cui gameplay si ispira ai souls (e ci risiamo). Due trofei in particolare sono molto difficili; uno vi richiederà di completare il gioco senza morire settando il livello massimo di difficoltà e l’altro di effettuare una speedrun da 20 minuti. Anche qui la situazione appare complessa.

  • Shadow Warrior

Non sarà un capolavoro, ma è uno di quei giochi “ignoranti” che vi terrà incollati allo schermo sopratutto per il suo umorismo . La sua natura è arcade e il platino è molto difficile da guadagnare. Per farlo vi sarà richiesto di raccogliere tutti i collezionabili e completare la bizzarra avventura in heroic mode (modalità molto difficile) in un mondo di gioco dove i checkpoint sono assenti. Buona fortuna!

uagna shadow warriors empire 4

  • Devil May Cry 4: Special Edition

Discussa remastered di un titolo uscito originariamente su console old gen; qui il platino sarà tanto arduo quanto noioso. Sarete obbligati a completare tutte le modalità di gioco e a giocare la modalità “palazzo di sangue” con tutti i personaggi. Come se non bastasse, vi dovrete impegnare per sconfiggere il boss finale senza subire danni.

  • Injustice: Gods Among Us

Splendido picchiaduro dell’universo DC che brillava nelle console di scorsa generazione, ma che nella sua riproposizione next gen ha avuto una veste grafica non proprio esaltante.  Qui, a differenza dei titoli precedenti, conquistare il platino si rivelerà un compito piuttosto noioso in quanto sarete costretti a superare una lunghissima serie di sfide e raccogliere molti collezionabili; non è eccessivamente difficile, ma metterà alla prova la vostra pazienza.

  • Surgeon Simulator

C’è un solo aggettivo per descrivere l’operazione “acchiappa platino” in questo gioco: frustrante. Dovrete compiere in tempo alcune operazioni chirurgiche, ma potreste imparare ad avere man ferma e magari diventare dei perfetti chirurghi.

  • The Elder Scrolls Online

Anche qui, come in Star Wars Battlefront, ci troviamo di fronte ad un titolo multiplayer; per la precisione un MMORPG. Molti dei trofei riguardano il PVP e dovrete cercare di fare meglio degli altri giocatori per sbloccarli.

Diciamocelo: guadagnare trofei è un elemento secondario durante una partita. Il videogioco nasce come un prodotto di intrattenimento e quindi pensato per divertirsi. I trofei hanno un’importanza relativa e talvolta rendono l’esperienza videoludica simile ad un obiettivo da superare e ma per qualcuno può risultare entusiasmante.

A voi piacerebbe che il sistema di trofei venga abolito? Oppure siete tra coloro che vogliono superare gli obiettivi, anche i più difficili, a tutti i costi?



Ciao, sono Alessandro "Alex" Mastroeni. Le mie più grandi passioni sono: la musica, la scienza, il cinema, i libri, gli anime e i videogiochi. Mi piace scrivere dei miei argomenti preferiti.