LEGO Marvel Super Heroes 2 – Anteprima

LEGO Marvel Super Heroes 2
Di Andrea "Geo" Peroni
5 giugno 2017

Giornata proficua quella di martedì scorso, sia per Warner Bros. Italia che per noi. Insieme ai ragazzi di Avalanche Software che ci hanno parlato di Cars 3: In gara per la vittoria (potete leggere la nostra anteprima cliccando qui), era presente anche Matt Ellison di Traveller Tales. Il nome vi dice niente? Ma certo, è la software house che ormai da più di un decennio si occupa esclusivamente di portare sui nostri schermi le varie incarnazioni dei mattoncini LEGO. In un anno forse più proficuo che mai per il brand, che ha già visto l’uscita di LEGO Worlds e LEGO City: Undercover, arriverà anche la nuova proposta dei Traveller, LEGO Marvel Super Heroes 2, che abbiamo potuto vedere e toccare con mano in anteprima.

MARVEL LEGO UNIVERSE

Sequel del titolo uscito nel 2013, in LEGO Marvel Super Heroes 2 ritroveremo quanti più possibili dei personaggi e delle ambientazioni di proprietà della Casa delle Idee. Il gioco, infatti, non è da confondere con LEGO Marvel’s Avengers, gioco ispirato e dedicato solamente al Marvel Cinematic Universe della Disney. In LEGO MSH 2 il roster di personaggi sarà incredibilmente ampio, andando a coprire anche saghe storiche dei fumetti o versioni alternative degli eroi più conosciuti ma mantenendo un occhio sempre vigile sulle opere che più hanno impatto sul pubblico mondiale: i film, appunto. Non è un caso che la prima missione, quella della demo, sia un chiaro rimando a Guardians of the Galaxy e al suo sequel, Vol. 2, con tanto di accoppiata Rocket Racoon e Baby Groot a supporto del team che sta fronteggiando un gigantesco Celestiale che minaccia Xandar.

Sulle note di Hooked on a Feeling, canzone dei Blue Swede che James Gunn utilizzò a più riprese per pubblicizzare la sua prima opera dei Marvel Studios, osserviamo lo scapestrato gruppo dei Guardiani mentre si dirige verso una meta ignota, forse la Terra, dove incontreranno tutti gli altri supereroi. Se in Avengers: Infinity War questa riunione avverrà per colpa del despota Thanos, stavolta tocca a Kang il Conquistatore assumere il ruolo del super villain. Il discendente del Dr. Destino, capace di viaggiare e manipolare il tempo, sarà il grande cattivo che dovremo fronteggiare in Marvel Super Heroes 2, in un mix di epicità e classica comicità allo stato puro targata LEGO. Lo stesso Kang sarà il creatore del gigantesco HUB di gioco, un mondo completamente visitabile e mai visto prima, chiamato Chronopolis. Una grande città, nata dalla fusione di più porzioni di mondi e frammenti di universi, ognuno con le proprie timeline. Il distretto guidato dall’Hydra ne è un esempio, come anche Knowhere, Atlantide e molti altri.

KING KANG

La demo mostrata da Ellison, e che abbiamo anche potuto provare con mano poco dopo, mostra le prime sequenze del primissimo livello, ambientato appunto a Xandar nel bel mezzo di una feroce battaglia contro un Celestiale corrotto dal potere di Kang e in grado di riavvolgere più o meno a piacimento il tempo. Se l’impatto d’insieme è sicuramente molto suggestivo, con le alte strutture degli Xandariani che si ergono verso il cielo e tutto intorno combattimenti a colpi di mattoncini, il gameplay per il momento non ha mostrato la benché minima variazione rispetto a quello a cui siamo abituati. Nei panni di Star-Lord, Gamora, Drax e Groot, la formula è risultata sempre la solita: distruggere oggetti per recuperare crediti LEGO, costruire altri oggetti, risolvere semplicissimi puzzle, e confrontarsi in una boss fight. Nulla di più, nulla di meno, per un gameplay ormai consolidato e che funziona sia con grandi che piccini.

Se la formula inizierà a stancare, solo il tempo ce lo dirà.

La comicità non manca, come è da sempre nello stile dei giochi Traveller Tales. In più di un’occasione, in soli 10 minuti circa di demo, abbiamo assistito a siparietti comici tra Rocket Raccoon e Drax, a scambi di battute di Gamora con l’incomprensibile Groot, e alla “mossa segreta di Star-Lord”, che consiste nell’indossare le cuffie dello walkman e uccidere nemici sul ritmo della musica anni ’80. Eppure appare abbastanza chiaro, sin da questa brevissima presentazione, che il team non ha puntato certamente sull’innovazione per accaparrarsi nuovo pubblico, quanto piuttosto sul creare una grande storia che coinvolga personaggi di ogni dove. Spulciando tra le immagini promozionali e le poche info della demo, siamo stati capaci di riconoscere le versioni di Thor: Ragnarok del Dio del Tuono e Hulk, il costume dell’Uomo Ragno del suo prossimo film, Spider-Man: Homecoming, così come anche la sua amatissima versione 2099, tratta da una serie di albi a fumetti molto popolare negli anni ’90. Oltre naturalmente ad una lunga lista di altri personaggi, con un sottile ma sembre visibile filo che lega il gioco ai fumetti e ai celebri film.

LEGO Marvel Super Heroes 2 arriverà solo a novembre sui nostri sistemi, ma è chiaro che il titolo è già in avanzato stato di completamento. Avendo potuto testare solamente i primi minuti, è chiaro che eventuali sorprese inserite nel gioco non ci sono state mostrate, e per quelle dovremo attendere il futuro. Senza allarmarvi troppo, però, possiamo già anticiparvi le nostre impressioni: il titolo è quanto di più normale si possa chiedere alla serie LEGO, senza aggiunte di rilievo. Se la formula inizierà a stancare, solo il tempo ce lo dirà. Ma in effetti già più di una persona inizia a sostenere ciò…



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.