Battlefield 1: DICE è al lavoro per risolvere il problema delle squadre bloccate

battlefield 1
Di Luca "Beard" Porro
25 ottobre 2016

DICE è al lavoro in questi giorni per risolvere alcuni bug sorti dopo l’uscita di Battlefield 1, tra questi un fastidioso problema nel comparto multiplayer riguardo alle squadre bloccate.

Il grattacapo in questione, è generato dal corposo numero di squadre private che si trovano in una partita una volta che vi si accede. In pratica questo bug impedisce a molta gente di prender parte ad una partita, con continui matchmaking per trovare qualche posto disponibile; infatti, secondo gli sviluppatori, le squadre private anomale sembrano corrispondere a team formati da due membri che, essendo amici, accedono ad una partita assieme.

Alla luce di questi fatti, DICE, ha comunicato che questo problema verrà fixato al più presto, ma che fino ad allora ogni squadra dovrà essere posta su “aperta” manualmente; attendiamo quindi prossime notizie su un’ulteriore patch.

Fonte



Sono un neolaureato in scienze politiche e delle relazioni internazionali con la passione per i videogiochi fin da piccolo. Ho sempre cercato di coltivare la mia passione cercando di rendere gli altri partecipi delle sensazioni che provavo. Ogni piattaforma su cui ho giocato dal 1998 ad oggi ha contribuito alla mia formazione, e ha lasciato nella mia mente ricordi di emozioni donati da capolavori come Monkey island, Legacy of Kain, Suikoden 2 e Final Fantasy IX.