Black Ops 3 non avrà nessuna celebrità, il CEO di Activision spiega perchè

Di Matteo "bovo88" Bovolenta
19 agosto 2015

L’anno scorso con Call of Duty: Advanced Warfare, la campagna è stata del tutto incentrata su Jonathan Irons, personaggio interpretato dal carismatico Kevin Spacey.

Quest’anno però, con Call of Duty: Black Ops 3, Activision ha deciso di cambiare rotta, e di non puntare su nessuna celebrità.

Tale scelta, viene spiegata dal CEO dell’azienda americana, Eric Hirshberg, dichiarando che la cosa più importante della campagna di Black Ops 3 sarà la modalità co-op, e il fatto che si potrà giocare con i propri amici, fino ad un massimo di 4 giocatori.

Non basta applicare formule di anni precedenti. Cerchiamo di guardare ogni gioco singolarmente. Kevic Spacey è stato davvero grande. Questa idea però non è nata con Kevin Spacey o qualche altra celebrità. L’idea è iniziata con questo personaggio, Jonathan Irons, CEO militare diventato poi una minaccia”, spiega Hirshberg.

Cosa ne pensate di questa decisione presa da Activision?

Ricordiamo che Call of Duty: Black Ops III uscirà il 6 novembre 2015 per PlayStation 3, PlayStation 4, Xbox 360Xbox One e PC.

 



Appassionato di videogiochi e console di ogni tipo, tecnologia ed informatica. Amante dei manga ed anime giapponesi, e della cultura nipponica in generale. Ha iniziato a videogiocare molto giovane prima con SNES e Game Boy, per poi passare a PlayStation. Da allora ogni genere di gioco lo ha sempre affascinato. Gli piace informarsi e tenere informati su questo fantastico mondo virtuale.