Black Ops 3 Zombies – Monty, Stalingrado, la Casa e il gran finale

black ops 3 zombie russman richtofen summon key
Di Andrea "Geo" Peroni
19 luglio 2016

E si chiude la storia di Gorod Krovi. Treyarch, dopo la poco brillante prova con Zetsubou No Shima, ci regala una delle migliori esperienze zombie di tutta la serie, e uno tra gli easter egg più difficili tra tutti, condito non solo di un ottimo livello richiesto di abilità ma anche di eccezionali e talvolta clamorosi riferimenti alla storia zombie, che inevitabilmente sta per giungere al termine. Il messaggio finale della cutscene è abbastanza chiaro su questo punto: Revelations, la prossima e ultima mappa zombie, sarà anche la conclusione di un lungo racconto che ci accompagna dal lontano Call of Duty: World at War. E nel pieno stile della storia Zombie della serie Treyarch, Gorod Krovi ci ha sì consegnato alcune risposte ai nostri interrogativi ma ha anche introdotto tantissime nuove domande. Solo a settembre potremo realmente dire cosa ci aspetta per l’ultima incarnazione della storia zombie, ma quello che è certo è che sarà un finale davvero epico. Con la partecipazione straordinaria di un personaggio fino ad oggi rimasto completamente celato nel mistero: il Dr. Monty.

thegiant_disegnosegreto

Il creatore delle Gobblegum è sempre stato infatti tenuto sotto controllo da ognuno di noi, sin da quando venne individuato il misterioso foglio su The Giant che rimandava al multiverso, a coordinate ben precise (le stesse nelle quali sono ambientate The Giant, Der Eisendrache, Zetsubou No Shima e Gorod Krovi), e alla Chiave dell’Evocazione, il manufatto recuperato da Richtofen a Morg City e contenente preziosissime anime (tra cui anche quella di Shadow Man). Sebbene Monty si fosse rivelato sin da subito un personaggio molto enigmatico, nessun ulteriore indizio ci è stato fornito nel proseguo delle vicende, se non con l’arrivo proprio di Gorod Krovi. A Stalingrado Monty decide infatti di rivelarsi ufficialmente e apertamente a tutto il gruppo, anche se sembra nutrire forse dei sospetti su Richtofen, o comunque cerca evidentemente di mantenerlo a distanza di sicurezza. È emblematica, in questo senso, la sua affermazione durante la partita

Voi continuate ad ascoltare la radio, e tutto il resto. Io cercherà di aiutarvi come posso.

Al termine della cutscene, il cerchio si chiude definitivamente. La Chiave dell’Evocazione ha raccolto tutte le anime che servivano per il piano di Maxis e Richtofen, che vengono spedite verso il portale dimensionale aperto nel cielo. Ma per dove? E soprattutto, come i più attenti hanno notato, solo tre anime vengono espulse dalla Sfera, quelle di Takeo, Nikolai e Dempsey. E dov’è Richtofen? Non abbiamo risposta a questa domanda, ma una nuova apparizione a sorpresa del Dr. Monty ci fornisce uno scenario imprevedibile e mai considerato.

La buona notizia è che manca poco. Presto sarà ora di arrivare alla Casa. Ma in questo piano, questo grande piano, Richtofen ha un ruolo centrale. Prima che vi trovasse, aveva viaggiato per anni in cerca delle versioni corrette di voi stessi, quelle con la chiave necessaria per chiudere le altre dimensioni. Ormai sapete cosa comporta tutto questo. Il punto è che lui è ultimamente un po’ di troppo. È nella Casa ormai da un’eternità, ma questo non diteglielo. Comunque, capirete meglio al vostro arrivo qui. Vedrete, andrà tutto bene, ve l’assicuro.

disegnocasa_shadowsofevil

Il discorso che avete appena letto viene pronunciato da Monty a Takeo, Dempsey e Nikolai, mentre Richtofen rimane all’oscuro di ciò che il dottore gli comunica, e cioè in sostanza che il viaggio sta per concludersi e che nella prossima mappa visiteremo finalmente la fatidica Casa, vista al termine di Origins e intravista di tanto in tanto in alcuni indizi su Black Ops 3 Zombies. Per quale motivo Monty non vuole comunicare apertamente con Richtofen? Facciamo ancor più attenzione a ciò che Monty dice:

Il punto è che lui è ultimamente un po’ di troppo. È nella Casa ormai da un’eternità, ma questo non diteglielo.

Richtofen è nella Casa. Sì ragazzi, Richtofen è nella Casa, e potrebbe trattarsi a questo punto di Eddie, l’amico di Samantha, oppure di un’altra versione da un universo alternativo di Richtofen. O addirittura il vero Richtofen potrebbe già essere morto, come ci suggerisce un’inquietante immagine su The Giant di un Richtofen zombificato quando utilizziamo il teletrasporto. Ma allora le ulteriori domande sorgono spontanee: chi è il tizio che abbiamo controllato fino ad oggi? Chi ha rubato la Chiave a Morg City? Chi è che sta prendendo ordini da Maxis nel piano per salvare gli universi? Non dimentichiamoci che un probabile immenso indizio arrivò dalla presentazione ufficiale della modalità Zombie, lo scorso anno, quando da tutte le immagini ufficiali era stato volutamente estromesso Richtofen…

treyarch_richtofenzombiescreen

Continua…

Pagine: 1 2 3



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.