Call of Duty: Online e la nuova modalità Zombie Cyborg

Di Francesco "Frank" Scaramucci
1 dicembre 2013

Come da titolo, in questo articolo si parlerà di Call of Duty, ma probabilmente di un capitolo di cui non avete mai sentito parlare prima d’ora: Call of Duty Online, disponibile, al momento, solo per il mercato cinese.

Call of Duty: Online e la nuova modalità Zombie "3"

Cos’è Call of Duty: Online?

Call of Duty Online non è facilmente definibile; si tratta di un’insieme di elementi tratti dai precedenti capitoli della saga a partire da COD 4 Modern Warfare. La struttura del gioco, infatti, rispecchia quella di ogni altro Call of Duty, comprensiva, cioè, di un comparto singleplayer, di uno multiplayer e di uno di “operazioni speciali”.
Per quanto riguarda la campagna, si può facilmente affermare che non sia stato un lavoro particolarmente curato: si tratta, infatti, di giocare le stesse mappe presenti nella modalità multiplayer, percorrendo una storia, anch’essa non ben studiata.
Il comparto multiplayer, invece, è molto interessante: la prima nota curiosa è che Call of Duty Online è un free-to-play per PC, con microtransazioni che consentono al giocatore di aumentare il proprio arsenale acquistando armi, equipaggiamento o accessori; come già detto, inoltre, si tratta di un mix dei vari capitoli che si sono susseguiti a partire da COD 4: sono presenti, infatti, mappe e armi presenti nei vecchi titoli. La cosa che può risultare più curiosa è come tutto ciò sia unito: è infatti possibile utilizzare una ricompensa come l’ RC-XD in mappe di Modern Warfare 2 come Underpass o Favela, e allo stesso tempo usare armi di COD 4 in mappe di Black Ops. 

Call of Duty: Online e la nuova modalità Zombie "2"

Ma perché tutto questo è disponibile solo in Cina?

Semplicemente perché, a partire dal 2000, il governo cinese ha imposto un ban che rendeva impossibile l’acquisto di videogiochi per console o di console stesse; per questo Activision, nel corso del 2012, ha rilasciato questo free-to-play per PC, in modo da rendere possibile l’esperienza di Call of Duty anche dove il mercato era molto limitato. Ad ogni modo, solo qualche mese fa, il governo cinese ha rimosso questo ban, quindi al momento anche in Cina si possono acquistare Xbox o PlayStation con relativi giochi.

Il comparto delle “Operazioni speciali”

Parliamo ora di una delle novità più importanti: nelle scorse ore, sul sito (cinese) ufficiale di Call of Duty Online, è trapelato un video che mostra gameplay di una nuova modalità zombie. Si può definire nuova perché, a differenza di ogni altro capitolo, gli zombie non sono semplici non-morti, bensì sono dei cyber-zombies. Nel video sono mostrate alcune immagini eloquenti, come la presenza di uno zombie dagli occhi gialli, a differenza di altri dagli occhi blu, dall’istantanea di un giocatore che ricorda molto Takeo a quella della raygun, fino alle cyber-bestie infenali di Black Ops e, negli ultimi secondi del video, uno cyber-zombie enorme che spara a sua volta da una mini-gun. Riguardo a quest’ultimo zombie, nel video si sente affermare: “Overnight, la nostra creazione più grande, è diventata ora la nostra minaccia più letale“.

Call of Duty: Online e la nuova modalità Zombie

Molti elementi che colpiscono, che fanno discutere e che, a breve, saranno chiariti dalla stessa Activision.

Questo gioco sarà mai disponibile nel mercato occidentale?

Al momento non si sa nulla, ma non è inverosimile che Activision decida di aprire le porte di Call of Duty Online al mercato europeo e americano.
Ad ogni modo, rimanete sintonizzati su questo sito che vi comunicheremo il più tempestivamente possibile nuovi aggiornamenti!

Video di approfondimento

Metti un bel like al video e condividilo per farlo sapere anche agli amici!



Gioco a basket, guido moto, scrivo sui videogame ma sopratutto realizzo video su YouTube sin dal lontano 2007. Nel tempo che mi rimane coltivo l'interesse per il videomaking e per la fotografia.