Come uccidere il Cavaliere dei Draghi – Dark Souls 2

Di Lorenzo "Cloudark" Domaine
26 marzo 2014

Eccoci tornati su Dark Souls 2 per vedere come sconfiggere il Cavaliere dei Draghi.
dark-souls-2-cavaliere-dei-draghiCominciamo col dire che la minaccia più grande è quella di cadere dalla piattaforma su cui stiamo combattendo. Detto ciò, il boss è comunque pericoloso, quindi ora vi spiegherò come sconfiggerlo nel modo meno rischioso (anche se lungo).
Per allargare l’area in cui combatteremo potrete tirare la leva che troverete dietro a uno dei giganti posizionato prima di attraversare il passaggio che porta alla zona circolare. C’è anche una seconda leva posizionata a destra dell’entrata, all’interno della zona circolare, quella con i 3 giganti. Se tirerete entrambe le leve, non potrete più cadere dalla piattaforma in cui dovrete affrontare il boss.
Non siete ancora soddisfatti, beh, possiamo semplificare ulteriormente la battaglia. Dopo aver incontrato il terzo gigante, quello prima del gigante posto a guardia della prima leva per allargare la zona della battaglia, troverete un passaggio all’interno di una roccia che vi porterà fino alla zona circolare. Circa a metà di questo passaggio, potrete vedere il Cavaliere dei Draghi all’interno della sua torre. Prendete il vostro arco e sparate le vostre frecce fino a quando il boss non alzerà il suo scudo per ripararsi (circa 100 frecce di legno). Fatto ciò, entrate normalmente nella zona di battaglia e vedrete che la vita del boss sarà quasi azzerata, consentendovi così di finirlo con un colpo.

Indice



Studente di Economia Aziendale presso l'università di Torino. Oltre agli studi, sono impegnato anche col lavoro da maestro di sci a Courmayeur che nella stagione invernale mi prende diverse ore. Il resto del mio tempo lo utilizzo per svolgere vari sport tra cui golf, trekking etc... Oltre a qualche uscita serale che non può mai mancare. La mia citazione preferita: "il cuore umano è come il riflesso sulla superficie dell'acqua... spesso la bocca dice il contrario di ciò che pensa il cuore" Il mio motto è : "The only limit, is the one, you set yourself"