Dragon Ball FighterZ – La nostra prova del primo DLC con Broly e Bardak

Di Matteo "bovo88" Bovolenta
8 aprile 2018

Arc System Works e Bandai Namco Entertainment, hanno pubblicato da qualche giorno il primo DLC dedicato al picchiaduro Dragon Ball FighterZ contenente due nuovi combattenti: Broly e Bardak.

Questi due personaggi hanno bisogno di poche presentazioni, uno è il Super Sayan Leggendario più cattivo e forzuto di sempre, l’altro è il padre di Goku. Nel corso degli anni sono stati pubblicati degli OAV dedicati a questi due personaggi, senza contare la loro presenza in altri titoli videoludici della serie Dragon Ball, facendoli diventare molto popolari e amati dai fans.

Di seguito, vi parleremo delle caratteristiche combattive di Broly e Bardak all’interno del primo DLC di Dragon Ball FighterZ.

BROLY

La corporatura massiccia di Broly lo rende un tipo di combattente al pari di Nappa e dell’Androide 16. Tuttavia, differenze sostanziali tra questi ultimi sono il move set di prese e gli scatti fulminei che ha a disposizione. Infatti i movimenti a terra saranno molto lenti, ma grazie alle sue possenti gambe Broly è in grado di compiere dei balzi e scatti imponenti.

Un’altra particolarità del Super Saiyan Leggendario è l’utilizzo di una barriera energetica e alcuni attacchi che possono assorbire uno o più colpi dell’opponente. Questo permette di bloccare le tecniche dalla distanza degli avversari e di ridurre il controllo dello spazio nel gioco neutrale. Nonostante la grande mole e possenza, i danni causati da Broly non sono elevati, frutto di un bilanciamento minuzioso da parte di Arc System Works.

A livello grafico, siamo di fronte all’ennesima prova del talento della software house giapponese, cell shading pulito, musiche ed animazioni da spaccamascella.

BARDACK

Per quanto riguarda Bardack, siamo di fronte ad un guerriero di grande versatilità, in grado di eseguire tecniche ad attacchi con grande rapidità a distanza ravvicinata. Riuscire a tenere l’opponente al bordo dello schermo sarà la strategia migliore utilizzando il padre di Goku, sfruttando la sua velocità e le sue combo eccezionali.

Inoltre la super mossa di Bardack, denominata Bionic Arm è devastante: con una partenza rapida e qualche istante di invulnerabilità, potrà coprire una grande gittata.

Ovviamente non siamo di fronte ad un combattente invulnerabile, anch’esso presenta dei punti deboli: il padre di Goku presenta nel suo move set pochi attacchi dalla distanza ed è privo di un’onda energetica da utilizzare. Al posto è possibile utilizzare un pugno, che proietta un fascio energetico. Anche qui sul comparto tecnico, c’è solo da applaudire gli sviluppatori per il loro operato.

CONCLUSIONE

Arc System Works, con questo primo DLC non ha mancato di dimostrare il suo talento e la sua dedizione nel supportare Dragon Ball FighterZ. Broly e Bardack sono due combattenti ben differenziati dal resto del roster ed offrono una valida alternativa sia in termini di potenza, nel primo guerriero, che di velocità, nel secondo.



Appassionato di videogiochi e console di ogni tipo, tecnologia ed informatica. Amante dei manga ed anime giapponesi, e della cultura nipponica in generale. Ha iniziato a videogiocare molto giovane prima con SNES e Game Boy, per poi passare a PlayStation. Da allora ogni genere di gioco lo ha sempre affascinato. Gli piace informarsi e tenere informati su questo fantastico mondo virtuale.