Due membri di Lizard Squad rischiano 10 anni di carcere

Di Mauro "Ryuk" Barone
8 ottobre 2016

Si torna a parlare di Lizard Squad dopo l’ultimo attacco ai danni di Blizzard ad aprile 2016.

La “Squadra Lucertola” è un famigerato gruppo hacker che ha avuto modo di farsi conoscere in molte occasioni. Per rinfrescarvi la memoria, vi ricordiamo l’attacco informatico che ha creato molti problemi agli utenti Xbox e PlayStation a Natale 2014.

Due ragazzi di nome Zachary Buchta e Bradley Jan Willem van Rooy, rispettivamente provenienti da Fallston nel Maryland e da Leiden in Olanda, rischiano fino a 10 anni di galera per cospirazione attacco a computer protetti. Questa è l’accusa proveniente dal tribunale di Chicago contro i ragazzi diciannovenni.

Non è tutto, dato che la corte federale di Chicago ha fatto chiudere quattro siti accusati di appartenere alla Lizard Squad: shenron.lizardsquad.org, lizardsquad.org, stresser.poodlecorp.org e poodlecorp.org.

Fonte



Studente di Scienze della Comunicazione, grande appassionato di sport e videogiochi, in particolar modo degli sparatutto. Con Call of Duty: Modern Warfare 2 è stato amore a prima vista, da allora ama divertirsi con CoD ogni anno, sin dal quarto capitolo della saga. Negli anni ha imparato ad apprezzare giochi di vario genere, come Kingdom Hearts, Bioschock, Gran Theft Auto, Assasin's Creed e tanti altri titoli. Ama tenersi informato sul mondo tecnologico, videoludico e sportivo.