[E3 2016] Tutti gli annunci alla conferenza Microsoft

Di Andrea "Geo" Peroni
13 giugno 2016

Si è da pochi minuti conclusa la conferenza Microsoft, ricchissima di contenuti e di sorprese. Alcune di queste erano purtroppo già trapelate nelle scorse giornate e ore, ma fortunatamente i pezzi grossi della conferenza sono rimasti in bilico o comunque non annunciati, e nel complesso si è trattato di una conferenza davvero ottima. Ecco dunque un recap completo di tutti gli annunci.

Dopo un teaser dedicato alla versione Slim di Xbox One, la console Xbox One S, è stato subito il momento dell’azione con un gameplay in live di Gears of War 4, apparso da subito maestoso e spettacolare. Il gameplay è stato anche un pretesto per parlare di una nuova grande politica aziendale di Microsoft, che era già stata rumoreggiata nei mesi scorsi: Xbox Play Anywhere, ovvero il cross buy e cross play tra Xbox One e PC Windows 10. Se dunque acquisterete uno dei giochi nel programma, come appunto Gears of War 4, lo avrete su entrambi i sistemi e potrete giocare con i giocatori di entrambi i sistemi.

Un mini teaser di Killer Instinct, con alcuni nuovi contenuti per la nuova stagione, è arrivato anche l’annuncio ufficiale di Forza Horizon 3, un titolo che dal primo gameplay mostrato si è dimostrato veramente imponente, con un comparto tecnico impressionante e un mondo molto più vasto di quello visto in passato, e che sarà disponibile su Xbox One e Windows 10 dal 27 settembre. Tempo di nuovo trailer anche per ReCore, che ha anche una data di uscita ufficiale.

Sale sul palco il grande Hajime Tabata, director di Final Fantasy XV, che mostra una spettacolare sequenza di gameplay del gioco che arriverà su PS4 e Xbox One il prossimo 30 settembre. Una boss fight davvero epica, che trovate qui di seguito.

Tempo di novità anche per Tom Clancy’s The Division. Come saprete Xbox One avrà l’esclusività temporanea dei DLC, e il primo di questi, Undergrounds, del quale è stato mostrato anche un trailer, arriverà questo mese sulla console di Microsoft. Se inoltre siete iscritti al servizio EA Access, già dal 13 ottobre potrete giocare al nuovo Battlefield 1, la cui data ufficiale è invece fissata al 21 ottobre. Sul palco sale poi Mike Ybarra, che parla della grande evoluzione di Xbox Live negli anni e che annuncia per l’autunno tante nuove feature, come Cortana, la possibilità di ascoltare musica giocando, la possibilità di creare community (i Club) e l’introduzione delle Arene per i tornei ufficiali.

Dopo un ricco trailer dedicato al programma ID@Xbox, con tantissimi indie in arrivo nel corso dei prossimi mesi non solo su Xbox One, è anche il momento di Minecraft: cross play, server dedicati, supporto alla VR. Colpo grosso del gioco di Mojang. E se non siete soddisfatti, arriva anche un trailer di Ark: Survival Evolved. Anche questo gioco sarà nel programma Xbox Live Anywhere.

Momento di pazzia mentale per Compulsion Games, che annuncia e mostra in diretta i primi spezzoni di We Happy Few, un titolo davvero complesso a livello psicologico e con atmosfere e toni che ricordano molto i BioShock di Irrational Games. Ecco il gameplay del gioco che arriverà anche su Xbox One.

Spazio anche a The Witcher, o meglio, allo spin-off del titolo di CD Project Red. Il gioco di carte Gwent diventa infatti un titolo stand alone, come era già stato rumoreggiato negli scorsi mesi. E arriva anche un grande annuncio da Bandai Namco: Tekken 7, che arriverà a inizio 2017, arriverà non solo su PS4 ma anche su Xbox One e PC Windows 10. Per ringraziare i fan della grande attesa, tutti gli abbonati a Xbox Live Gold potranno scaricare il gioco Tekken Tag Tournament 2. Di seguito invece trovate un gameplay di Scalebound, in arrivo nel 2017 (sempre nel programma Xbox Play Anywhere).

Ci avviciniamo alla fine della conferenza, e iniziano i botti. Dopo un gameplay di Sie of Theves di Rare (anch’esso sia su Xbox One che su PC), arrivano i nuovi titoli: annunciato Dead Rising 4 per le vacanze del 2016, annunciato State of Decay 2 per il 2017, confermato Halo Wars 2 sempre per il 2017, il 21 febbraio. Il gioco, tra l’altro, apre da questo momento i battenti per una open beta su Xbox Live, che sarà attiva fino al 20 di giugno.

La chiusura della conferenza è dedicata ad uno dei rumor più insistenti degli ultimi mesi, vale a dire Project Scorpio. Phil Spencer sale sul palco della conferenza dell’E3, e conferma i rumor: la console esiste, sarà il sistema da gaming più performante mai creato (dal punto di vista delle console) e le specifiche tecniche sembrano davvero da urlo. Oltre a questo arriva l’annuncio che la console arriverà verso la fine del 2017, e che Xbox One, Xbox One S e Project Scorpio saranno completamente compatibili tra loro. Non ci resta che attendere la conferenza Sony, dove forse i giapponesi risponderanno all’offensiva di Scorpio mostrando PS4 Neo per la prima volta.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.