E3 2017 – And the winner is…

Di Andrea "Geo" Peroni
14 giugno 2017

Mentre l’E3 2017 è ancora in pieno svolgimento a Los Angeles, è già ora di fare i conti. Come ogni anno, vi proponiamo la nostra classifica delle conferenze tenutesi alla kermesse americana, evidenziando i punti di forza di ogni evento e ciò che invece non ci è piaciuto. Interessante notare come, secondo il nostro modesto parere, la classifica delle conferenze migliori si sia sostanzialmente ribaltata rispetto a quella dello scorso anno.

6° – ELECTRONIC ARTS

No, no e poi no. Così non ci siamo. Per il secondo anno consecutivo, Electronic Arts raccoglie il cucchiaio di legno, speciale premio che decidiamo di assegnare per la conferenza peggiore dell’E3. Sì, è vero, la questione è particolare per EA. Il colosso americano dei videogiochi si è presentato a Los Angeles ancora una volta con il suo EA Play, evento privatissimo e dedicato interamente alla propria line-up, nel tentativo forse di rubare scena alla fiera maggiore della stessa città. Parliamoci chiaro, la possibilità di avere gli occhi puntati addosso per giorni c’era tutta: i prossimi titoli in programma per EA, che arriveranno nel corso dei prossimi 6-10 mesi, sono ottimi e conditi da ottime premesse. Star Wars: Battlefront II è finalmente quello che chiedevano i fan, FIFA 18 la classica e naturale evoluzione, Madden 18 e NBA Live 18 le sorprese con le loro modalità carriera alla The Journey, Need for Speed: Payback ci ha intrigato e non poco, e poi c’è ovviamente Anthem di BioWare, presentato come si deve solo da Microsoft. Il problema della conferenza non sono stati i giochi, ma proprio la conferenza in sé: noiosa, lenta, con inutili tempi morti e con ospiti improbabili che non sembravano avere la benché minima idea del prodotto di cui stavano parlando (Jesse Wellens, sei in diretta, lo sai vero?). E mentre il pubblico veniva rapito da Janina Gavankar, protagonista di Battlefront II, EA raccoglieva i cocci di una presentazione sprecata, come quella dedicata al DLC di Battlefield 1 ambientato in Russia del quale, a discapito dei quasi 10 minuti occupati, non si è visto praticamente nulla. O come per FIFA 18, titolo di punta in Europa, del quale è stato mostrato un misero trailer di 2 minuti, e la stessa cosa vale per Madden 18. Dulsic in fundo, perché non c’è mai fine al peggio, EA ci insegna ancora una volta come non si deve concludere una conferenza all’E3: con un gameplay interminabile e pure poco attraente.

Uno degli scontri più fantasticati dai fan di Star Wars: Yoda contro Darth Maul! Chi vincerà?

Pagine: 1 2 3 4 5 6



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.