[E3 2018] Il recap completo della conferenza Microsoft Xbox

xbox one
Di Andrea "Geo" Peroni
11 giugno 2018

Elettrizzati. È l’unica parola che al momento ci balza in mente, dopo aver assistito allo showcase Microsoft dell’E3 2018 che si è concluso da pochi minuti. Una conferenza come il colosso di Redmond non faceva da anni: carica di materiale, povera di inutili parole e con tante nuove bombe ludiche, tra le quali possiamo solamente lamentarci per una lieve mancanza di tripla-A imponenti in arrivo a breve su Xbox One. A parte questo, però, la conferenza è stata di grande livello, e Phil Spencer ha dimostrato come Microsoft sia pronta a guardare ad un futuro roseo.

L’apertura non poteva essere migliore per i fan di vecchia data. 343 Industries svela infatti Halo Infinite con un brevissimo teaser (in CG? O è grafica in game?). Non ci sono date d’uscita, non ci sono informazioni, semplicemente una breve sequenza alla quale segue l’apparizione dell’iconico casco di Master Chief. Tutto qui. Ma a noi va bene così. Hype caricato già nei primi 2 minuti di conferenza.

[E3 2018] Annunciato Halo Infinite

Tocca poi a Ori and the Will of the Wisps, sequel dell’apprezzatissimo Ori and the Blind Forest, che si mostra in un nuovo trailer che vi lasciamo nel link seguente. Un breve preludio a quello che è un reveal incredibile: From Software ruba la scena, per il suo prossimo gioco prodotto (incredibilmente) da Activision, e svela il titolo dietro al misterioso teaser pubblicato mesi or sono. Si tratta infatti di Sekiro: Shadows Die Twice, un soulslike ambientato in Giappone con protagonista un samurai. Uno splendido trailer che mostra da vicino il come sempre grande lavoro artistico di From Software, e che vi invitiamo a guardare o riguardare nel caso lo abbiate già fatto. Tramonta quindi l’ipotesi che vedeva il teaser come un riferimento a Bloodborne 2, ma Sony potrebbe sorprendere nella sua conferenza di domani.

Neanche il tempo di riprenderci da Sekiro che ecco sul palco Todd Howard di Bethesda, che presenta il primo trailer ufficiale di Fallout 76 con tanto di primi dettagli. Ve li abbiamo raccolti nella news che trovate qui, ma vi anticipiamo che si tratterà del capitolo della serie più grande mai realizzato e ambientato prima di tutti gli altri. Attendiamo nuovi dettagli su Fallout 76 alla conferenza Bethesda che si terrà tra poche ore, sperando di assistere ad un video gameplay.

Piccola sorpresa, poi, targata Dontnod Entertainment e chiamata Captain Spirit, un gioco gratuito che sarà lanciato il 26 giugno su Xbox e ambientato nello stesso universo narrativo di Life is Strange. Sempre il 26 giugno Xbox One si arricchirà di un apprezzatissimo titolo fino ad oggi esclusiva console Sony: NieR Automata sbarcherà, con tutti i DLC, sulla console Microsoft, per la gioia di molti. La palla passa poi, ancora una volta, a Crackdown 3, con un nuovo folle trailer nel quale Terry Crews, attore e protagonista del titolo Sumo Digital, si adopera per distruggere qualsiasi cosa. Dopo anni di attesa, sappiamo inoltre finalmente che il gioco uscirà nel febbraio 2019. La folla è carica, e questo serve ad introdurre il nuovo gameplay trailer di Metro Exodus, di cui viene anche annunciata la data di uscita: 22 febbraio 2019.

[E3 2018] Annunciata la data d’uscita di Metro Exodus

Fa un certo effetto dire questa cosa. Non eravamo pronti psicologicamente né preparati, né tantomeno ce lo aspettavamo, e invece Square-Enix ha deciso di portare un nuovo trailer di Kindgom Hearts III allo showcase di Microsoft. Il nuovo trailer si concentra sul nuovo mondo annunciato e ispirato al film Frozen, con in chiusura il classico plot twist alla Nomura che ci ha fatto esplodere le cervella in redazione pensando ai risvolti futuri. Spazio poi prima a Sea of Thieves, del quale ci vengono presentati con un trailer le prossime due espansioni, e in seguito a Battlefield V, del quale fatichiamo però a comprendere la comunicazione. Anche quest’oggi nessun gameplay, solo un brevissimo teaser dedicato alla modalità storia.

Lo slot successivo della conferenza è ormai un’abitudine in casa Microsoft. Come ogni anno il franchise di Forza farà ritorno, e quest’anno toccherà al quarto capitolo della serie Horizon. Ambientato in Gran Bretagna, il gioco vanterà un meteo dinamico come probabilmente mai visto in precedenza, con paesaggi che si modificano in tempo reale e che influenzeranno direttamente il modo di correre. Il gioco, a quanto sembra, cercherà di puntare fortemente anche sul multiplayer, proprio come avvenuto in Horizon 3.

[E3 2018] Annunciato Forza Horizon 4

Phil Spencer decide poi di prendersi un po’ di spazio sul palco. Nessun trailer stavolta, ma uno sguardo a quello che, si spera, sarà un roseo futuro per Microsoft. Il colosso di Redmond intende tornare a puntare fortemente sulle esclusive e soprattutto sulle esclusive single player, cosa che Sony ha continuato a fare in questi anni con enormi successi come God of War e Horizon: Zero Dawn. Proprio per questo, Microsoft ha deciso di investire in cinque studi che si aggregano ufficialmente alla scuderia e che produrranno nei prossimi anni contenuti esclusivi per Xbox. Si tratta di Undead Labs, The Initiative (uno studio completamente inedito), Playground Games (da anni in partnership con Microsoft e che stanno sviluppando un progetto tutto nuovo e diverso da Forza), Ninja Theory (i creatori di Hellblade) e infine Compulsion Games, sviluppatori di We Happy Few. A tal proposito, viene mostrato anche il nuovo trailer del gioco, che sarà lanciato in tutto il mondo il 10 agosto. C’è spazio anche per PUBG, che in inverno si arricchirà di nuovi contenuti e di una mappa innevata, ma della quale non abbiamo visto praticamente nulla. Serve risollevare il morale in casa PUBG Corp dopo la clamorosa perdita di utenti attivi negli ultimi mesi, e le novità potrebbero portare a mesi rosei per la software house.

Dopo il trailer di Tales of Vesperia: Definitive Edition, ecco che arriva il momento di Ubisoft che svela non solo il primo trailer ufficiale di The Division 2 ma anche il primo gameplay. Il gioco, che sarà lanciato il 15 marzo 2019, sarà ambientato a Washington DC, ma l’entusiasmo si è abbassato di parecchio con la sessione di gameplay, che ha evidenziato come il gioco sia apparentemente invariato nella sostanza dal primo gioco della serie, cosa che potrebbe non andare giù a qualcuno. Speriamo di vedere (e sapere) qualcosa di più nel corso della conferenza Ubisoft, domani alle ore 22:00.

Momento poi di stanca clamoroso, fortunatamente l’unico di tutta la conferenza, per la nuova propaganda su Xbox Game Pass. Microsoft sembra voler puntare moltissimo sul suo pass, e i risultati evidentemente devono aver dato ragione alla strategia di Redmond, con un pacchetto che si arricchirà delle prossime esclusive già dal giorno di lancio, come Forza Horizon 4 e Crackdown 3, e anche di Halo: Master Chief Collection entro fine anno. A seguire, carrellata di indie game dei quali però ci viene mostrato poco o nulla: Outer Wilds, Afterparty, Kingdom: Two Crowns, The Golf Club 2019, Fringe Wars, Below, Conqueror’s Blade, Waking, Raji, Planet Alpha, Islands of Nyne: Battle Royale, Sable, Harold Halibut, Bomber Crew e altri ancora.

Arriva il momento del ritorno di Lara Croft in Shadow of the Tomb Raider con il nuovo trailer, per il gioco in uscita il 14 settembre che concluderà la trilogia reboot targata Square-Enix. Abbiamo poi in sequenza il reveal di Session, gioco incentrato sulle acrobazie in skateboard; Black Desert, che arriverà in beta su Xbox One dall’autunno; e infine la bomba targata Capcom. Tutti si aspettavano il reveal del nuovo titolo durante la conferenza Sony dopo i rumor delle scorse settimane, e invece Microsoft ha ancitipato tutti: Devil May Cry 5 è realtà, e uscirà durante la primavera del 2019.

[E3 2018] Annunciato Devil May Cry 5 con il primo trailer

Dopo una brevissima presentazione a parole di Devil May Cry 5 da parte di Capcom, arrivano gli annunci del DLC di Cuphead che arriverà prossimamente, e di Tunic, nuovo indie game platform molto promettente. Dopo la comparsata di Phil Spencer, inizia una (nuova) lunga carrellata di trailer che rivelano titoli completamente nuovi, e non parliamo solamente di esclusive. Si comincia con Jump Force, il nuovo picchiaduro di Bandai Namco che raccoglierà tanti personaggi da franchise differenti come Naruto, One Piece e Dragon Ball, esperimento già fatto in passato senza troppo successo ma sicuramente molto interessante. Si passa poi ad un reveal attesissimo e che viene rispettato, quello di Dying Light 2, sequel di uno dei migliori survival action in prima persona che farà ritorno in un capitolo rinnovato e nel quale le nostre scelte influiranno pesantemente sul mondo di gioco. Reveal ufficiale anche per Just Cause 4 dopo i leak dei giorni scorsi, e un clamoroso ritorno previsto su Xbox One nel 2019, quello di Battletoads.

La conferenza è quasi in chiusura, ma Microsoft ha ancora un paio di grossi trailer a svelare. Dopo il trollaggio Gears Pop!, un gioco strategico per mobile che sarà lanciato prossimamente, ecco che il pubblico ottiene ciò che voleva: il primo trailer di Gears 5, ufficialmente in sviluppo e che uscirà nel 2019. Non finisce però qui, perché mentre Phil Spencer sembra pronto a chiudere lo showcase ecco che un misterioso hacker si intromette nei computer e manomette la presentazione, pubblicando un misteriosissimo trailer: si tratta dell’attesissimo Cyberpunk 2077 di CD Projekt Red, che torna a mostrasi dopo anni di attesa ma del quale non ci viene fornita alcuna indicazione sull’uscita.

[E3 2018] Gears Of War 5 mostrato sul palco dell’E3!

Una conferenza ricchissima di contenuti, che non si è persa in inutili chiacchiere e che ci ha dato davvero tantissima carne al fuoco. Microsoft ha rilanciato il marchio Xbox, forse è ancora troppo presto per sperare in esclusive AAA a breve termine ma Spencer e i suoi hanno dimostrato di essere pronti a guardare al futuro. Una conferenza che ricalca molto le ultime esemplari presentazioni Sony all’E3, con pochi ma ragionati gameplay e che guarda non solo all’immediato avvenire di Xbox. Ora che sappiamo che tanti studi sono al lavoro su IP Microsoft, possiamo certamente dormire sonni tranquilli. Nei prossimi mesi, però, vogliamo saperne molto di più.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.