E3 Strikes Back – Bethesda all’E3 2017

Di Alberto "Seven" Baldiotti
11 maggio 2017

Il ticchettìo dell’orologio in vista dell’E3 2017 non smette di scandire il tempo, e nel frattempo noi siamo tornati con E3 Strikes Back, la rubrica che ci accompagnerà fino all’evento di Los Angeles, per la prima volta aperto al pubblico: vi ricordiamo che l’E3 si svolgerà nella Città degli Angeli tra il 13 ed il 15 Giugno presso il Convention Center.

E’ giunto il turno di Bethesda Softworks, l’ormai ben nota compagnia statunitense a capo di lavori come la serie di The Elder Scrolls, Fallout ed altri titoli come Dishonored e Doom. La conferenza della software house si terrà Lunedì 12 Giugno alle ore 03.30.

WELCOME TO BETHESDALAND


Tutte le aspettative legate a Bethesda gravitano attorno alla locandina sopra riportata. Welcome to Bethesdaland è il ”motto” scelto dalla software house del Maryland, un invito a quello che viene raffigurato come un parco divertimenti, dove riconosciamo gli universi di Fallout, The Elder Scrolls, Dishonored, Doom, il neo-pubblicato Prey e Quake Champions, ancora in sviluppo. Sarà da interpretare come una rivisitazione a tutte le opere di Bethesda, o forse è un messaggio per svelarci che si parlerà di tutte queste serie videoludiche? Quello che balza all’occhio più di tutto il resto, in ogni caso, sono i due ”cantieri” che quasi sicuramente stanno ad indicare due progetti in via di sviluppo. A Bethesda è piaciuto stuzzicare l’attenzione dei fan: di fatto, dalla locandina è quasi impossibile trarre delle conclusioni concrete, anche se qualcuno ha azzardato dei possibili pronostici, basandosi su tempistiche di rilascio e su alcuni insider.

THE ELDER SCROLLS VI E FALLOUT 5 (?)

L’annuncio di un nuovo The Elder Scrolls è una previsione tanto affascinante quanto avveniristica. Di sicuro la platea di fan della serie aspetta con grande ansia un possibile nuovo capitolo. Skyrim ha visto la luce nel ”lontano” 2011, dunque l’idea che un eventuale annuncio di TES VI possa accadere non è così impossibile. Tuttavia, con Fallout 4 VR, il porting dello stesso Skyrim su Switch, Quake Champions e TES Online Morrowind c’è da considerare che Bethesda ha avuto del bel lavoro da svolgere, ed un nuovo progetto così grande potrebbe essere ancora distante nel tempo. Non ci resta che aspettare, perché l’ultima parola non è ancora detta, e Bethesda potrebbe riservarci delle grandi sorprese.

Lo stesso discorso vale per un ipotetico Fallout 5 (il cui nome potrebbe assumere aggettivi diversi, come New Vegas): con l’uscita del quarto capitolo avvenuta due anni fa ed i lavori sulla versione VR, sembra molto difficile l’impegno di Bethesda in una nuova avventura post-apocalittica.

In entrambi i casi, restiamo speranzosi per qualche possibile teaser, su progetti ovviamente a lungo termine (forse addirittura nell’ottica della prossima generazione videoludica?).

Continua nella pagina successiva…

Pagine: 1 2



Studente universitario e gamer nel tempo libero, la sua passione videoludica non ha confini. Questa passione nasce a 4 anni, quando si ritrova a giocare Doom II su un vecchio computer acquistato dal padre. Appassionato di giochi open-world e GDR, le sue pietre miliari sono le serie di Grand Theft Auto, Fallout e The Elder Scrolls. A fianco di ciò, la tecnologia e lo sport giocano un ruolo fondamentale nei suoi interessi, ed adora restare informato sulle ultime novità nei rispettivi settori.