E3 Strikes Back – Microsoft all’E3 2017

Di Diego "Lanzia" Savoia
27 maggio 2017

Manca ormai meno di un mese all’E3 2017, e prosegue quindi la nostra analisi dei publisher, per capire che cosa dobbiamo aspettarci dalle varie conferenze. Dopo l’appuntamento con Sony, oggi tocca a Microsoft, attesa sul palco del Los Angeles Convention Center per le 23 italiane dell’11 Giugno. L’anno scorso la casa di Redmond si era presentata al pubblico in maniera certamente positiva, nonostante gli insistenti rumors trapelati pochi giorni prima dell’evento. Tra i momenti salienti ricordiamo la conferma dell’esistenza di Project Scorpio, definito come il sistema da gaming più performante mai creato. Furono molti anche i titoli mostrati, da Gears 4 a Battlefield 1, passando per Forza Horizon 3 e The Division. Dobbiamo dirlo, ci fu anche Scalebound: dopo la rottura tra Microsoft e Platinum Games, però, abbiamo dovuto dire addio all’IP, e con essa ogni speranza di vederla apparire alla conferenza quest’anno.

Nonostante questo, l’azienda si è detta fiduciosa del futuro di Xbox, e sebbene ad oggi non abbiamo numerose conferme di ciò che effettivamente sarà presente in fiera, possiamo ricapitolare le certezze e tentare di fare qualche ipotesi.

Phil Spencer Project Xbox Scorpio

Uno dei punti della scaletta di Microsoft che siamo certi non mancherà riguarda proprio Xbox Scorpio. Phil Spencer ha infatti ufficializzato la presentazione della nuova console, che a quanto pare sarà la più potente mai creata. Sebbene se ne parli già da mesi, il reveal vero e proprio è avvenuto solo a inizio Aprile, con annessa diffusione delle specifiche tecniche. La nuova piattaforma segnerà una vera e propria rivoluzione nel settore, e noi siamo pronti a vederla in azione sul palco di Los Angeles per scoprirne di più su potenzialità, design, data di uscita e prezzo. Viste le caratteristiche tecniche, infatti, l’aspetto che più ci spaventa è il costo di un sistema di intrattenimento del genere: le stime rimangono intorno ai €400/500, un prezzo concorrenziale ma non troppo. Il tutto, bisogna dirlo, sarà contornato dall’ecosistema che Microsoft sta creando negli ultimi anni, grazie alla retrocompatibilità e ad Xbox Play Anywhere, grazie alla sempre più stretta vicinanza con Windows 10. E la realtà virtuale? L’azienda non se n’è assolutamente dimenticata, e viste le intenzioni di Sony con il suo VR, dovremmo aspettarci una reazione adeguata, forse proprio durante questo E3 2017.

Chiaramente la presentazione di Scorpio dovrà essere accompagnata da numerosi gameplay, così da poter capire a fondo le potenzialità di un sistema di quel calibro. Tra questi, oltre ai titoli di cui parleremo tra poco, potrebbero comparire Star Wars Battlefront 2 e Red Dead Redemption 2. Il primo, annunciato neanche due mesi fa, sarà certamente presente durante la conferenza di Electronic Arts, ma sarebbe un ottimo titolo con cui la nuova Xbox dovrebbe confrontarsi. Il secondo, di cui si hanno pochissime informazioni, potrebbe sfruttare proprio le potenzialità di Scorpio come trampolino di lancio per mostrarsi a dovere al pubblico.

crackdown 3

Arriviamo ora al succo della conferenza, ovvero i giochi. Silenzio stampa assoluto riguardo a Forza Motorsport 7, uno dei titoli di punta di Microsoft che con altissima probabilità farà il suo debutto proprio alla fiera losangelina. Il nuovo capitolo sarebbe uno dei primi titoli ad essere sviluppati nativamente su Scorpio, e anche per questo c’è grande attesa. Praticamente certo è il bundle comprendente console e gioco, chiaramente in 4K e ricco di novità. Sarà in buona compagnia, dato che vedremo sul palco Crackdown 3, annunciato per Xbox One ormai 3 anni fa e grande assente l’anno scorso sul palco della fiera. Tutti i comunicati di Microsoft parlarono però di un rilascio previsto nel 2017, vista la già corposa line-up del 2016 e la necessità di sistemare la campagna del titolo. Il comparto multiplayer è in fase di testing continuo da qualche mese, e proprio per questo abbiamo altissime aspettative: allo stesso tempo, però, Microsoft deve stare attenta a non fare passi falsi, vista la trepidante attesa di un nuovo trailer, per lo meno.

Il survival State of Decay 2 è un altro dei titoli confermati per la conferenza Microsoft di questo E3 2017. Annunciato un anno fa e previsto per il rilascio nel 2017, ne abbiamo sentito parlare davvero poco in questi mesi. Quello che sappiamo finora è che sarà presente la visuale in terza persona, l’ambientazione open-world e funzioni co-op fino a tre giocatori; il motore utilizzato è l’Unreal Engine 4. Un po’ poco, considerando il tempo trascorso dall’annuncio, ma abbastanza per aspettarci tante novità sul palco quest’anno. Altra conferma riguarda Sea of Thieves, l’avventura in prima persona caratterizzata da strumenti che permettono ai giocatori di creare le proprie storie da condividere anche in multiplayer. La data di rilascio è prevista per l’anno in corso, visti anche i periodi di closed alpha dell’Insider Program, essenziale per un titolo del genere. Sicuramente protagonista comune dei vari videogiochi che vedremo avvicendarsi sul palco sarà il 4K, ormai una realtà con cui confrontarsi obbligatoriamente.

Halo 6 non ci sarà, ma non disperate: 343 Industries potrebbe avere una piccola chicca in serbo per i fans. Microsoft infatti non ha in programma il rilascio del prossimo capitolo entro la fine del 2016, e lo studio si sta quindi prendendo i suoi tempi per ascoltare i giocatori e creare un ottimo titolo, cercando di non incappare negli errori fatti nel precedente capitolo. Sul palco dell’E3 2017 potremmo però sentire parlare della saga: le voci di corridoio sostengono la possibilità di una versione rimasterizzata di Halo 3 per PC. Non si esclude però l’annuncio di un corposo DLC per Halo War 2, o magari qualche novità riguardo alla serie TV legata alla serie di Steven Spielberg.

Senza ombra di dubbio non mancherà lo spazio dedicato a ID@Xbox, grazie al quale ogni anno vediamo l’enorme creatività degli sviluppatori che si appoggiano a Microsoft per pubblicare digitalmente le proprie opere videoludiche. Non escludiamo, inoltre, qualche novità lato software: dopo il debutto di Xbox Play Anywhere e il legame (sempre più stretto) tra Xbox e Windows 10, non è da scartare l’introduzione di qualche nuova ed interessante funzione da integrare con i prossimi aggiornamenti.

Vedremo quindi cosa Microsoft sarà capace di fare sul palco dell’E3 2017, e come si giocherà le carte dopo la cancellazione di Scalebound. Certo Xbox Scorpio è un pezzo importante nel puzzle della lineup di quest’anno, ma servono anche importanti titoli ed esclusive a supportarne il lancio. Nonostante gli insider non prevedano un buon anno per la casa di Redmond, noi vogliamo darle fiducia. Soprattutto ci piacerebbe assistere, concedetecelo, a quella classica (ma sempre avvincente) battaglia di annunci tra i colossi del mondo videoludico, che senza esagerare ravviva il mercato e la passione dei giocatori.



Appassionato di tutto ciò che riguarda la tecnologia, il suo interesse spazia in particolare nel mondo dei videogiochi e dell'informatica. Ama ogni genere videoludico, ma predilige i giochi d'azione e le avventure grafiche.