E3 Strikes Back – Ubisoft all’E3 2017

Di Andrea "Geo" Peroni
14 maggio 2017

Ubisoft, anche quest’anno, non mancherà l’appuntamento con l’E3, la fiera videoludica più importante dell’anno e finestra dimostrativa sul futuro delle varie compagnie. Ad oggi, la conferenza Ubisoft appare anche quella più imprevedibile per una serie di motivi, tra cui il ritorno di apprezzatissimi brand e le potenziali nuove IP per le quali la casa francese ha disseminato alcuni indizi negli ultimi tempi. Cosa ci aspettiamo di vedere sul palco dell’E3? È presto detto.

Just Dance 2017

Non mancherà sicuramente l’appuntamento Just Dance, serie che ormai ogni anno fa infrangere record e che rimane tra i marchi più redditizi di Ubisoft. Il gioco, ideale per famiglie e party con gli amici, ha rappresentato un fenomeno di massa sin dal suo lancio nel 2009, e siamo sicuri che non potrà mancare un capitolo per quest’anno.  C’è ben poco da dire sul titolo, se non una raccomandazione che ci tengo a fare a Ubisoft: vi prego, niente balletti. La conferenza Ubisoft dello scorso anno è stata molto debole e blanda, ma il momento peggiore si è visto durante le balletto per annunciare Just Dance 2017. Non si è visto nulla del gioco, ma solo una colorata e fantasiosa coreografia ad opera di un gruppo di ballo con tanto di costumi di giraffe e quant’altro. Bel momento per uno show televisivo, ma non per una fiera videoludica nella quale il pubblico vuole vedere ciò per cui è venuto fin lì.

South Park Scontri Di-Retti

Altra presenza sicura (o quasi) è South Park: Scontri Di-Retti, titolo che avremmo dover avuto tra le nostra mani già da mesi e mesi e che invece ha mancato più volte l’appuntamento con l’uscita sul mercato. Lo scorso anno Ubisoft, durante la conferenza del 2016, ha parlato a lungo del sequel de Il Bastone della Verità, occupando più di 15 minuti a mostrare gameplay, personalizzazione e possibilità all’interno di quello che sembra essere un gioco davvero promettente. Quest’anno speriamo di avere tra le mani una data di uscita certa, senza però doverci sorbire nuovamente le stesse identiche sequenze che già abbiamo ammirato.

Le certezze, o presunte tali, possono anche chiudersi qui, e a questo punto possiamo solamente volare con la fantasia e basandosi sulle (poche) indiscrezioni che attualmente popolano il web. È possibile che Watch Dogs possa trovare un nuovo piccolo spazio mostrando nuovi contenuti (da escludere al 100% la presenza di un ipotetico Watch Dogs 3, da qualcuno rumoreggiato) , così come anche The Division (l’Anno 2 è ancora senza update programmati), Ghost Recon: Wildlands che deve essere arricchito dai DLC, senza dimenticare For Honor e Rainbow Six: Siege. Grandissima sorpresa il secondo, in grado di garantire ottime entrate sul lungo periodo, per quanto riguarda For Honor la situazione è invece nettamente differente. Il grado di attesa del pubblico verso l’action di Ubisoft Montreal è stato elevato, ma il fenomeno è scemato clamorosamente nel giro di poche settimane lasciando anche i server molto meno popolati. Chissà se la situazione tornerà quella di un tempo: nelle prossime settimane inizierà la Stagione 2, e non è detta ancora l’ultima parola per For Honor.

Continua nella prossima pagina

Pagine: 1 2



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.