Elgato Game Capture HD60: dettagli e novità

Di Francesco "Frank" Scaramucci
14 agosto 2014

In questi giorni Elgato ha mostrato al suo pubblico una versione aggiornata della celeberrima scheda di acquisizione Game Capture HD: stiamo parlando della Game Capture HD60.

Questa nuova scheda di acquisizione è caratterizzata da una forte diversità rispetto alla precedente: andiamo ad analizzarla insieme.

In primis, da un punto di vista prettamente estetico, l’HD60 si presenta molto più piccola, leggera e compatta rispetto alla sua versione game capture hd60predecedente; in tale spazio sono state ricavate solo tre uscite, due HDMI, per l’ingresso e l’uscita del segnale video e una porta mini-USB per collegare il dispositivo al PC/Mac. Da notare, quindi, l’assenza della porta per il cavo component, che, dunque, renderà incompatibile l’HD60 con la PlayStation 3, ma sarà comunque possibile registrare i gameplay da Xbox 360.

C’è da dire che questa nuova edizione dell’Elgato sia stata sviluppata per supportare appieno le potenzialità delle console ormai current-gen, e per questo l’HD60 ha la possibilità di registrare gameplay a una risoluzione massima di 1080p e 60fps.

Ma le novità non finiscono qui: Elgato ha promesso di rilasciare entro la fine di agosto una nuova versione del software che viene fornito gratuitamente a coloro che possiedono un Game Capture HD; la versione 2.0 di questo software conterrà molte innovazioni che renderanno ancora più funzionale e ancora più semplice l’utilizzo delle schede di acquisizione. La prima grande innovazione è la funzionalità del Flashback Recording: fino ad ora, il Game Capture HD registra in automatico anche senza premere il pulsante “avvia registrazione”. Tutti questi file di registrazione automatica vengono salvati in una cartella specifica e, spesso, può essere alquanto difficile e dispersivo cercare il file corretto tra i molteplici che si trovano in quella stessa cartella. Con il Flashback Recording sarà possibile, direttamente dal software di registrazione, ripercorrere tutti i minuti di gioco, registrati e non, fino a trovare la parte che ci interessa e far gamecapture hd60partire la registrazione da quel punto. Sarà, dunque, possibile ottenere sempre la registrazione delle varie partite, senza timore che queste possano andare perdute. Oltre a queste nuove funzionalità per la registrazione dei gameplay, profondamente rinnovata sarà anche il comparto per le dirette streaming: con la versione 2.0 del software sarà possibile costruire, direttamente dallo stesso programma di registrazione, la propria interfaccia da mostrare agli utenti di molte piattaforme di condivisione di streaming, quali YouTube, Twitch, Ustream e altre. Si potranno dunque aggiungere webcam, overlay e molte altre funzionalità ancora alla schermata del gameplay per rendere completa e ancor più accattivante la vostra diretta streaming. Rimanendo in tema dirette streaming, con la nuova versione del software sarà possibile streammare con la qualità che si preferisce e, ovviamente, in base a quanto concede la propria connessione, ma al contempo si potrà registrare ciò che sta venendo trasmesso in diretta fino a 1080p e 60fps. Ricordiamo che questa versione 2.0 del software sarà scaricabile da tutti gli utenti Elgato, indipendentemente da quale scheda di acquisizione essi possiedano.

Un prodotto molto valido, che riesce a restituire con fedeltà la fluidità e la qualità della grafica delle nuove console supportato un software che si arricchisce notevolmente e che sarà scaricabile gratuitamente da tutti coloro che possiedono una scheda di acquisizione Elgato fanno sì che con il Game Capture HD60 si abbia la definitiva esperienza di gioco anche per coloro che guardano semplicemente un gameplay.



Gioco a basket, guido moto, scrivo sui videogame ma sopratutto realizzo video su YouTube sin dal lontano 2007. Nel tempo che mi rimane coltivo l'interesse per il videomaking e per la fotografia.