F.B.I. a caccia dei componenti di “LizardSquad”

Di Marco "Bounty" Di Prospero
25 agosto 2014

Nella giornata di ieri, come sicuramente saprete, un gruppo di hacker ha attaccato i server del Playstation Network utilizzando un attacco DDOS, ovvero un sistema che permette di sovraccaricare i server. Gli hacker in questione appartengono al gruppo chiamato “LizardSquad” che, oltre ad attaccare i server di Sony, hanno causato problemi anche ai server di League Of Legends e al Battle.net.

Fortunatamente la situazione sembra essere tornata normale ma l’F.B.I. ha deciso di indagare sull’accaduto e di trovare i componenti di LizardSquad i quali hanno anche un profilo Twitter nel quale pubblicano post riguardanti le loro azioni e le loro idee.

psn manutenzione

L’F.B.I. ha deciso di indagare anche a causa dell’atterraggio di emergenza di John Smedley, il presidente di Sony Online Entertainment in quanto gli hacker avevano comunicato di aver messo una bomba all’interno dell’aereo, comunicato che a quanto pare, è servito solo a intimorire l’equipaggio, in quanto sembra che non sia stata trovata alcuna bomba. In ogni caso l’ F.B.I. sta agendo e sembra che abbia già trovato alcuni indirizzi IP da cui è partito l’attacco DDOS.

Vi ricordiamo che il PSN è tornato online e che la manutenzione prevista per oggi, è stata rimandata. In ogni caso nessun dato personale è stato rubato dal gruppo di hacker.

Restate su Uagna per nuovi aggiornamenti sulla questione



Sono uno studente di economia e commercio che ama passare parte del tempo libero davanti ad una console. Considero il videogioco come una forma d'arte, in grado di trasmettere valori e emozioni, che permette di "mettere in pausa" la vita stressante di tutti i giorni. Spero di poter condividere con tutti voi questa mia passione e di farvi conoscere il mondo del gaming.