Fallout Shelter: Armi e tappi infiniti [GLITCH]

Di Marco "Bounty" Di Prospero
20 giugno 2015

Fallout Shelter è un titolo gestionale, disponibile al momento solo per i dispositivi iOS. Il gioco è stato rilasciato da Bethesda durante la conferenza dell’E3 2015. Lo scopo principale del gioco, è quello di gestire un vault, e tutti i personaggi che si trovano al suo interno. Fallout Shelter Uagna.it

Il gioco è disponibile da poco meno di una settimana, eppure qualche utente, è riuscito a trovare un glitch che permette di ottenere armi e tappi infiniti.

Come prima cosa, dovrete inviare molti dei vostri personaggi ad esplorare l’esterno, in modo che escano dal vault. Assicuratevi inoltre di avere un grosso ammontare di tappi (circa 400 per ogni abitante) per poter far tornare in vita gli abitanti. In seguito, dovrete uscire dal gioco e recarvi nelle impostazioni del vostro dispositivo. Recatevi quindi nella voce “generale“, poi “data e ora” e, per finire “imposta l’ora in automatico“. Fatto ciò, dovrete settare il calendario un giorno avanti.

A questo punto accedete nuovamente a Fallout Shelter e noterete subito che saranno nati molti bambini. Nel frattempo, gli abitanti che avete mandato ad esplorare saranno morti, ma utilizzando i tappi potrete farli tornare in vita e, di conseguenza, farli tornare al vault. Una volta tornati, gli abitanti consegneranno armi, abiti e quant’altro, il che vi permetterà di avere armi e abiti praticamente infiniti. Inoltre, vendendo queste armi, potrete ottenere tappi infiniti.

Nel caso in cui non nascano bambini, non dovrete far altro che impostare il calendario del vostro dispositivo di un ulteriore giorno in avanti.



Sono uno studente di economia e commercio che ama passare parte del tempo libero davanti ad una console. Considero il videogioco come una forma d'arte, in grado di trasmettere valori e emozioni, che permette di "mettere in pausa" la vita stressante di tutti i giorni. Spero di poter condividere con tutti voi questa mia passione e di farvi conoscere il mondo del gaming.