La falsa retrocompatibilità di PS4

uagna ps4
Di Marco "Bounty" Di Prospero
8 dicembre 2015

Sarete sicuramente a conoscenza del fatto che, proprio pochi giorni fa, su Playstation 4 sono arrivati 8 giochi per Playstation 2. Dal momento dell’annuncio, numerose testate giornalistiche e siti non specializzati hanno parlato di retrocompatibilità PS4 ma, a nostro modestissimo parere, le cose non stanno proprio così.

Questo perché Playstation 4, in realtà, non fa altro che emulare i giochi Playstation 2. Infatti, provando a inserire all’interno della vostra piattaforma, un CD di un gioco per PS2, vi renderete subito conto che la PS4 non è in grado di leggerlo. In aggiunta a tutto ciò, i giochi in questione dovranno essere acquistati anche se possedete la copia fisica del gioco e, come conseguenza, non possiamo assolutamente parlare di retrocompatibilità. Tanto per capirci, una console può considerarsi totalmente retrocompatibile solo se riconosce qualsiasi copia fisica della vecchia console e se non comporta costi aggiuntivi, come nel caso di PS3, WiiU o la stessa Xbox One anche se, in questo ultimo caso, non tutte le copie fisiche sono riconosciute dal lettore blu-ray.

retrocompatibilità PS4

In realtà, per essere ancora più pignoli, una vera e completa retrocompatibilità dovrebbe consentire di poter giocare a tutti i vecchi giochi, senza dover sottostare ad una lista di pochi eletti. Tuttavia siamo anche consci del fatto che in un mondo dove le Remastered sono un gran guadagno per le aziende videoludiche, permettere la retrocompatibilità di tutti i giochi potrebbe comportare a perdite ingenti e a una politica aziendale suicida.

Insomma, lo scopo di questo articolo non è quello di muovere una critica contro Sony (che tra l’altro non ha mai parlato di retrocompatibilità) ma semplicemente quello di sensibilizzare tutti quei videogiocatori che potrebbero aver capito in modo errato quello che PS4 può fare con i giochi Playstation 2. Naturalmente, molti saranno già a conoscenza di questo fatto ma il nostro fine è quello di dare un piccolo aiuto a tutti quegli utenti che non possono avere un’informazione costante e approfondita su quello che è il vasto mondo videoludico.



Sono uno studente di economia e commercio che ama passare parte del tempo libero davanti ad una console. Considero il videogioco come una forma d'arte, in grado di trasmettere valori e emozioni, che permette di "mettere in pausa" la vita stressante di tutti i giorni. Spero di poter condividere con tutti voi questa mia passione e di farvi conoscere il mondo del gaming.