FIFA 12: Miglior modulo e formazione per il Barcellona

Di Federico "Blue" Marchetti
27 giugno 2012

Secondo molti, il Barcellona è il club più forte del mondo. Alcuni attribuiscono il merito delle vittorie ai giocatori, altri all’allenatore, altri ancora allo stile di gioco. Probabilmente, però, i successi della squadra catalana in realtà sono dovuti ad un mix di tutti e tre questi fattori.

La domanda quindi è: come riprodurre in FIFA 12 lo stile di gioco del Barcellona?

Iniziamo con il modulo.
Il 4-3-3 predefinito è perfetto. Gli ottimi terzini (in particolare Dani Alves) hanno spazio per avanzare sulla fascia. Il centrocampista difensivo dai piedi buoni (Busquets) aiuta i centrali in fase difensiva e supporta i centrocampisti in fase offensiva. I due registi hanno sempre a disposizione un passaggio sulla fascia e il tridente offensivo è in grado di mettere in difficoltà la squadra avversaria sfruttando tutta la larghezza del campo

Detto questo, passiamo alla formazione.
Bisogna apportare alcune modifiche a quella preimpostata. Iniesta deve andare CC al posto di Fabregas. Quest’ultimo deve uscire per lasciare spazio a David Villa. Il tridente offensivo, infatti, sarà così composto: Messi AD, Sanchez AS, Villa ATT. Così avremo due ali estremamente veloci e tecniche che potranno accentrarsi e tirare, oppure crossare per David Villa (abbastanza bravo nel gioco aereo).

Ora veniamo alla tattica personalizzata, il fattore fondamentale.

COSTRUZIONE MANOVRA

Velocità: 20
Passaggi:20
Posizione: libera

La manovra è molto lenta, i passaggi molto corti. La posizione è libera, così i difensori, dotati anche di grandi qualità offensive (soprattutto Dani Alves e Piqué) potranno salire e inserirsi tra i centrocampisti o addirittura gli attaccanti.

CREAZIONE OCCASIONI

Passaggi: 20
Cross: 35
Tiri: 20
Posizione: libera

I passaggi sono sempre sicuri, i cross occasionali, è preferibile sfruttare i dribbling delle ali per tagliare dentro e tirare oppure passare la palla al cecchino Villa. La posizione è ancora una volta libera, in modo da non dare punti di riferimento ai difensori avversari.

DIFESA

Pressing: 20
Aggressività: 20
Ampiezza squadra: 90
Linea Difensiva: copertura

I difensori centrali sono molto lenti, quindi è preferibile tenere la linea difensiva bassa, in modo che sia più difficile per gli avversari effettuare lanci lunghi che scavalchino la nostra retroguardia e la costringano a rincorrere gli attaccanti dell’altra squadra. Per lo stesso motivo, il Barcellona dovrà sfruttare bene l’ampiezza del terreno di gioco. È meglio evitare che i giocatori della squadra nemica riescano a prendere palla larghi e che, quindi, abbiano lo spazio sufficiente per prendere velocità e puntare i nostri (lenti) difensori.

Queste impostazioni si adattano molto bene ai giocatori e al modulo di cui dispone il Barcellona, tuttavia bisogna saper sfruttare le potenzialità di questa tattica. Il modo migliore per farlo è questo: Innanzitutto impostiamo ultra-difensiva. Poi iniziamo la partita facendo melina, passiamo la palla tra i difensori, in modo da far correre vuoto e quindi stancare gli attaccanti avversari, in modo che il divario di velocità tra la nostra retroguardia e il reparto offensivo nemico sia assottigliato. Non è finita qui. Bisogna continuare a fare possesso palla, ma questa volta nella metà campo opposta. A questo punto il nostro avversario (soprattutto se si gioca online) si sarà parecchio innervosito e avrà messo un assetto ultra-offensivo. Continuiamo a far girare la palla tra i centrocampisti. Sarà più facile perdere il pallino del gioco, poiché si è nella trequarti nemica, ma il Barcellona ha degli ottimi palleggiatori, quindi non sarà un’impresa impossibile. Non appena il nostro avversario commette un errore, sfruttiamolo. Cerchiamo di lanciare le due ali, molto veloci, e sfruttarne la grande tecnica per dribblare l’avversario. Infine accentriamoci e tiriamo a giro sul secondo palo oppure arriviamo sulla linea di fondo e crossiamo sul primo palo. Se nessuna delle due opzioni è fattibile, torniamo indietro e ricominciamo da capo…

Articolo scritto da Giovanni John Improta per Uagna.it



Press play on tape: cresciuto a suon di C64 e Coin-op, mi diverto a seguire l'evoluzione videoludica next-gen. Co-Founder dell'universo Uagna, ho lavorato a fondo per far nascere una community videoludica di successo ma differente dalle altre esistenti. "Sono sempre pronto ad imparare, non sempre a lasciare che mi insegnino".