Final Fantasy XV Universe – La fratellanza

Di Marco "Rubo" Rubin
27 novembre 2016

Ieri vi abbiamo parlato di Kingsglaive: Final Fantasy XV, il film in computer grafica che funge sia da prologo che da importante integrazione agli eventi di Final Fantasy XV, in uscita il 29 novembre. Oggi tocca a Brotherhood: Final Fantasy XV, serie animata di cinque episodi dalla durata totale di un’ora, nata dalla collaborazione tra Square Enix e A-1 Pictures, che va a sopperire ad alcune delle mancanze derivate dalla demo e dal film relativi al videogioco, tra cui quella relativa al background dei personaggi principali: questo anime infatti getta le basi dei rapporti tra i quattro protagonisti, andando a spiegare come si sono conosciuti e perché hanno un rapporto di amicizia molto forte con Noctis (ecco perché “Brotherhood”).

[ATTENZIONE] Spoiler sulla trama di Brotherhood: Final Fantasy XV.

brotherhood final fantasy xv

Brotherhood: Final Fantasy XV narra gli eventi in contemporanea a quelli del gioco. Tutto inizia con un flashback, in cui troviamo Noctis di fronte ad un daemon, un serpente con mezzo busto di donna e sei braccia, ognuna delle quali con una spada in mano. Tornati nel presente, troviamo la stessa scena iniziale del gioco, con i quattro compagni in viaggio che poi vengono attaccati dalle truppe dell’Impero di Niflheim e dal daemon di prima. I tre episodi successivi raccontano le storie dei personaggi che accompagnano Noctis nel suo viaggio con dei flashback: Prompto era un compagno di scuola del principe fin da bambino, che per farselo amico ha voluto impegnarsi per anni a dimagrire e mangiare sano data la sua obesità ed è entrato in contatto con Lunafreya, la futura sposa di Noctis; Gladius era il suo istruttore di spada, gli ha insegnato a combattere mentre Ignis era il suo tutore e si è sempre curato di lui. Tutti questi personaggi saranno i nostri compagni di avventura nel corso del gioco, e qui impareremo a conoscere le loro paure, le loro abilità e il loro carattere.

Sotto il punto di vista visivo l’anime ha dalla sua dei bravi disegnatori, delle buone animazioni, sopratutto durante i combattimenti, e abbastanza fluide. Tuttavia, a differenza di Kingsglaive, che può essere considerato compiuto anche preso singolarmente, Brotherhood risulta una come una serie di flashback disconnessi tra di loro, con storie che lasciano un po’ il tempo che trovano, e introdotti da incipit che non sono assolutamente il massimo. Nonostante questo, è fondamentale guardare questi episodi se si vuole comprendere bene, o quasi, i rapporti tra i personaggi con Noctis.

brotherhood final fantasy xv

La serie è disponibile gratuitamente, a differenza di Kingsglaive, sul canale YouTube ufficiale di Final Fantasy XV con doppiaggio in giapponese e sottotitoli in tutte le lingue. La durata dei cinque episodi varia, andando dai dieci ai venti minuti. Noi vi consigliamo la visione di un questa serie soprattutto se, ribadiamo, volete comprendere meglio i rapporti di amicizia tra i protagonisti e non potete recuperare le altre opere legate al nuovo gioco di Square-Enix. Il tempo è ormai giunto, e sempre meno ore ci separano dal mastodontico titolo, del quale oggi abbiamo avuto un nuovo assaggio con un emozionante trailer.



Entra nel mondo dei videogiochi in tenera età con Pokémon Argento per Game Boy Color e Kingdom Hearts. Appassionato di videogiochi, informatica, anime e manga, adora tenersi aggiornato sulle ultime novità tecnologiche.