Fortnite: MLG prova a renderlo un gioco competitivo

Di Torrex
7 marzo 2018

Fortnite è senza dubbio un gioco pieno di tensioni e di competitività, chiunque avrà sfuriato addosso ad un nemico dopo essere stato ucciso in modi subdoli o assurdi. Ma il sito MLG (major league gaming) ha portato questa competitività ad un livello superiore.

Chi gioca competitive conoscerà senza ombra di dubbio il sito in questione, per chi non lo conoscesse MLG è un sito un cui avvengono tornei aperti a tutti su svariati giochi multigiocatore pvp, in cui si utilizzano per lo più i settaggi dei tornei competitivi dei vari titoli come Call Of Duty, Fifa, Rainbow Six Siege. I match di questi tornei si basano su partite private in cui un giocatore invita L’avversario (1v1;2v2;4v4… ecc) e dopo lo scontro entrambi i giocatori o i team riportano sul sito il vincitore, che guadagnerà punti e in base al posizionamento in classifica anche soldi (se è entrato in tornei a pagamento).

Ma se si basa su un meccanismo di partite personalizzate ad invito con scontri 1v1,2v2,ecc come è possibile giocarci su fortnite? Il team di MLG ha trovato la soluzione, si può giocare solo 2vs2 e si comincia una partita in team da 4, noi due più i nostri due avversari, bisogna atterrare in due zone diverse della mappa, vince la sfida chi esegue più kill o a parità di kill chi rimane in vita più a lungo.

Un modo originale per creare più competizione in un Gioco che non permette sfide 2vs2. E magari in un futuro EpicGames farà modalità dedicate.



Appassionato di videogiochi e di tutto quello che riguarda la tecnologia. Dall età di 7 anni videogiocatore accanito, appassionato anche di grafica, montaggio video.