GameStop è intenzionata a cambiare la politica ed i prezzi dell’usato

Di Matteo "bovo88" Bovolenta
5 agosto 2014

GameStopGameStop, il più grande rivenditore di videogiochi nuovi ed usati al mondo, ha tenuto nelle sue mani il mercato dell’usato per una notevole quantità di tempo, e anche se la sua metrica sul ritiro e sulla rivendita sono tutt’ora oggetto di critica,sono sempre stati la strategia di punta della società, strategia che in un paio di settimane è in procinto di ottenere una grossa revisione.

La società infatti ha annunciato una nuova iniziativa per rivedere il suo sistema di trade-in in grado di semplificare il piano precedente, e lavorare in favore dei consumatori per dare loro un po’ più di denaro con le permute.

Originariamente il sistema di calcolo era costituito da più livelli, fino a dieci prezzi diversi per gioco. La nuova iniziativa di GameStop semplificherà questo sistema riducendolo fino a quattro e, infine, offrendo ai clienti valori superiori fino al 20% per i giochi che si permuteranno.

Esisteranno ancora lievi variazioni sulla fissazione dei prezzi, riguardanti chi è in possesso di abbonamenti Power Up Rewards e crediti presso i negozi della catena, tuttavia “il valore medio base” del trade-in dei giochi vedrà un leggero aumento in tutti i titoli, con la nuova iniziativa commerciale che entrerà in vigore nei negozi GameStop da 18 Agosto 2014.



Appassionato di videogiochi e console di ogni tipo, tecnologia ed informatica. Amante dei manga ed anime giapponesi, e della cultura nipponica in generale. Ha iniziato a videogiocare molto giovane prima con SNES e Game Boy, per poi passare a PlayStation. Da allora ogni genere di gioco lo ha sempre affascinato. Gli piace informarsi e tenere informati su questo fantastico mondo virtuale.