George Romero – Call of Duty – Call of the dead

Di Filippo Giaccaglia
4 maggio 2011
George Romero

NELLA REALTA’

George Andrew Romero nato il 4 febbraio del 1940 a New York, è un regista, sceneggiatore, montatore, attore e direttore della fotografia statunitense naturalizzato canadese.

IN CALL OF DUTY

George A. Romero lo troviamo nel gioco Call of Duty, nella modalità zombie (Call of the Dead), come  regista per la sceneggiatura del suo film, ambientato nella seconda guerra mondiale.
Nel film, gli attori, devono farsi strada tra orde di zombi (attori anch’essi). Durante la pausa tra un ciak e un altro, i protagonisti vengono assaliti da dei veri zombi, uno dei quali trascina via il regista Romero.
Questo scatena l’inizio di un combattimento tra attori, che diventeranno dei veri sterminatori di zombie e, Romero, il quale sarà trasformato dal morso dello zombie, in un vero BOSS zombie.

Sembra che il regista abbia girato il suo film in questo luogo ghiaggiato per via dei documenti trovati relativi all’elemento 115, il famoso elemento di cui gia vi abbiamo parlato in precenza nella storia zombie.
Il Boss George arriva attraverso un fulmine nella zona vicino alla macchina Revival proprio all’inizio del gioco.

La sua comparsa scatena la fuoriuscita di fumo e di schiuma dal mare. Egli sembra deporre delle uova proprio dove si trova la macchina Pack-A-Punch per il potenziamento delle armi.



Dicono che sono un sognatore e che dovrei pensare a crescere di più. Dicono che non avrò mai una famiglia e che non metterò mai la testa a posto. Ma io me ne frego. Sono contento di essere il bambino "grande" con una famiglia di 500 mila nipotini.