Grosso calo per Call of Duty: Infinite Warfare

Call of Duty Infinite Warfare
Di Mauro "Ryuk" Barone
9 novembre 2016

Call of Duty: Infinite Warfare, il nuovo capitolo della celebre saga sembrava essere partito con il piede giusto. Infatti, prendendo in considerazione i dati della classifica UK di ieri, CoD godeva del gradino più alto. Questo paragonandolo ad altri titoli, e se volessimo confrontarlo con il suo predecessore, Black Ops III? I numeri parlano da sé.

Le vendite nel Regno Unito sono scese del 48,4% rispetto al CoD precedente. Ma non è finita qui, dato che anche su Steam i dati non sono molto rassicuranti. Il picco del nuovo titolo di Activision è stato raggiunto con 15.280 giocatori nel weekend di lancio, quindi neanche un terzo del numero ottenuto da BO3, superando i 60.000 utenti.

Su Twitch, il tetto massimo è stato raggiunto con i 101.000 spettatori, anche qui vince il predecessore, arrivando a toccare le 190.000 visualizzazioni contemporanee.

Activision deve prendere seriamente in considerazione questi numeri, dato che evidentemente la community di CoD si aspettava qualcosa di più. Probabilmente i “veterani”, che hanno iniziato con i CoD “piedi a terra” più amati, sono un po’ stanchi delle meccaniche di gioco futuristiche sempre più frequenti.

Queste sono le nostre riflessioni sulla modalità multigiocatore di Call of Duty: Infinite Warfare.

Fonte



Studente di Scienze della Comunicazione, grande appassionato di sport e videogiochi, in particolar modo degli sparatutto. Con Call of Duty: Modern Warfare 2 è stato amore a prima vista, da allora ama divertirsi con CoD ogni anno, sin dal quarto capitolo della saga. Negli anni ha imparato ad apprezzare giochi di vario genere, come Kingdom Hearts, Bioschock, Gran Theft Auto, Assasin's Creed e tanti altri titoli. Ama tenersi informato sul mondo tecnologico, videoludico e sportivo.