FIFA 17 – 5 consigli per affrontare la FUT Champions

Di Luca "Beard" Porro
9 gennaio 2017

Electonic Arts sembra aver fatto di nuovo bingo, infatti dagli ultimi dati emersi, la FUT Champions è risultata essere la modalità più giocata di FIFA 17; esordio molto più che positivo, dunque, per la new entry del mondo Ultimate Team.

Per chi non lo sapesse, la FUT Champions, è una modalità dell’Ultimate Team, totalmente improntata al mondo competitivo. Al suo interno si troveranno giocatori soprattutto esperti e, se volete cimentarvi in questa modalità, vi consigliamo di arrivarci preparati e con un discreto numero di partite online alle spalle. Proprio per aiutarvi nella preparazione a questa modalità, abbiamo deciso di darvi qualche consiglio su come potervi giocare al meglio le vostre chance.

PRIMA DI TUTTO IL MODULO

Per creare delle basi solide per una squadra competitiva ed efficace, il punto di partenza è il modulo. Ogni giocatore si troverà meglio con un modulo rispetto che ad un altro, ma ve ne sono alcuni, conosciuti da tutti coloro che giocano nel competitivo, che sono più efficaci di altri in quanto permettono di avere un elevato equilibrio di partenza; stiamo parlando del: 4-1-2-1-2 (2) , e del 4-3-2-1. Questi moduli sono quelli che vi troverete più spesso ad affrontare nel FUT Champions ed è bene, se volete partire alla pari, imparare a conoscerli; non tanto perché dobbiate utilizzarli anche voi obbligatoriamente, ma perché saperli usare significa anche sapere quali trame di gioco vengono favorite dal quel determinato modulo, e dunque poterlo fronteggiare al meglio.

E LA ROSA?

La composizione della rosa è un punto molto delicato di tutto l’Ultimate Team: giocatori preferiti, giocatori buggati, IF, e chi più ne ha più ne metta. Quello che ci sentiamo di dirvi, proprio perché anche in questo caso la scelta è personale e ci si può trovare bene anche con un giocatore valutato 75 di overall, riguarda quello che secondo noi è il fulcro di una rosa in FIFA 17.

In questo capitolo di FIFA la manovra è molto più ragionata e le partite, a meno di grandi squilibri, sono spesso molto combattute; è dunque molto importante avere un centrocampo equilibrato, vario ed efficace, proprio perché sarà in questa zona del campo che si determineranno le partite. A nostro avviso, quindi, nella creazione della rosa il reparto in cui dovrete concentrare le migliori scelte, e quindi anche le maggiori spese, deve essere il centrocampo. Riuscire a permettersi un Kantè, un Nainggolan, o un Matuidi deve quindi essere una delle vostre priorità. Per facilitarvi le cose vi lasciamo qui di seguito due nomi di centrocampisti, per ognuno dei 5 campionati principali ( Serie A, Premier League, Liga, Ligue 1 e Bundesliga) che, secondo noi, devono essere un must nei vostri centrocampi.

  • N’golo Kantè: Premier League, Chelsea
  • Paul Pogba: Premier League, Manchester United
  • Claudio Marchisio: Serie A, Juventus
  • Radja Nainggolan: Serie A, Roma
  • Casemiro: La Liga, Real Madrid
  • Iniesta: La Liga, FC Barcelona
  • Blaize Matuidi: Ligue 1, PSG
  • Vincent Koziello: Ligue 1, OGC Nice (Nizza)
  • Renato Sanches: Bundesliga, Bayern Monaco
  • Thiago Alcàntara: Bundesliga, Bayern Monaco

TATTICHE PERSONALIZZATE

Un altro consiglio che ci teniamo a darvi è quello di utilizzare le tattiche personalizzate per la vostra formazione. Le troverete nel menu delle azioni rosa visualizzabile premendo triangolo (o y se siete su Xbox). Questa opzione vi permetterà di gestire il comportamento della vostra formazione durante la partita; potrete gestire quindi la velocità di manovra, la quantità di inserimenti ed altre situazioni di gioco. Ogni parametro deve essere modificato secondo il vostro stile di gioco, ma quello che deve essere assolutamente sempre presente sono due parametri: Posizione e Linea Difensiva. La prima andrà impostata su organizzata così da non avere giocatori che vagano per il campo, e la seconda invece andrà impostata su copertura, in modo tale da avere i due centrali difensivi sempre attenti, evitando che propongano delle uscite imbarazzanti.

FIFA17

MANOVRA RIFLESSIVA

Il penultimo consiglio che riteniamo importante, riguarda l’approccio alla partita. Spesso vi troverete ad affrontare squadre solide che magari già da inizio partita si metteranno in difensiva o con la tattica del contropiede. Per affrontare questo genere di partite, che possono risultare frustranti e lente, la soluzione migliore è quella di non farsi prendere dalla smania del gol, ma girare palla con un possesso prolungato a tutto campo, cercando così di far scoprire l’avversario per poi sfruttare gli inserimenti dei vostri giocatori. Spesso chi imposta la partita con una tattica difensiva ha proprio l’obbiettivo di creare in voi un senso di frustrazione che vi porterà ad una ricerca del gol frettolosa e spesso controproducente; ricordate che la pazienza è la virtù dei forti.

TIRI AD INCROCIARE E CALCI D’ANGOLO

Siamo arrivati all’ultimo consiglio, qui vogliamo entrare nello specifico di due tecniche utilizzabili durante la partita, le quali possono risultare vincenti.

Innanzitutto imparate a battere i nuovi calci d’angolo, saper indirizzare il pallone nel punto giusto può rivelarsi una soluzione vincente in quelle partite che faticano a sboccarsi. Spesso calciare sul secondo palo cercando una sponda verso il centro dell’area può creare grossi grattacapi all’avversario. Come secondo suggerimento, invece, parliamo del tiro; capiterà spesso di trovarvi involati verso la porta con un difensore avversario in recupero e il portiere a metà strada, in questo caso pallonetti e tiri di precisione non sempre saranno efficaci, sarà invece una scelta migliore effettuare un tiro teso sul palo più lontano: il cosiddetto tiro ad incrociare.

Come potete immaginare questi suggerimenti non sono leggi scritte che ognuno di voi deve eseguire alla lettera, sono però dei consigli che si basano sull’esperienza di un ragazzo che, come voi, trova divertente rincorrere un pallone anche sui campi virtuali.



Sono un neolaureato in scienze politiche e delle relazioni internazionali con la passione per i videogiochi fin da piccolo. Ho sempre cercato di coltivare la mia passione cercando di rendere gli altri partecipi delle sensazioni che provavo. Ogni piattaforma su cui ho giocato dal 1998 ad oggi ha contribuito alla mia formazione, e ha lasciato nella mia mente ricordi di emozioni donati da capolavori come Monkey island, Legacy of Kain, Suikoden 2 e Final Fantasy IX.