[GUIDA] Destiny: I Signori del Ferro – Come ottenere il Khvostov 7G-0X

Di Marco "Chuck" Zanolini
23 settembre 2016

Rieccoci qua di nuovo con Destiny, questa volta con una guida su come ottenere il nuovo fucile Khvostov 7G-0X, versione esotica del primo fucile ricevuto nella prima missione della storia.

Guida come ottenere il Gjallarhorn del Ferro

Per prima cosa, vi basterà smontare la famosa arma bianca, sempre che l’abbiate tenuta, per ottenere da Shiro l’impresa “Abbiamo trovato il fucile”, che ci richiederà di trovare delle pagine finali del manuale e delle parti d’arma nelle terre infette, ma su questa parte ci torneremo in seguito.

Se non lo possedete non preoccupatevi, c’è modo di prendere gli schemi con un altro metodo, semplicemente facendo un passaggio in più rispetto al normale. Vi basterà andare in pattuglia sulle Terre Infette e, appena approdati, aspettare che in quella zona appaia una Maliarda, con relativa vita gialla, che si chiama Madre della Covata, la quale, una volta uccisa vi darà un Trasmettitore di Informazioni, o una chiave dei Tecnosimbionti.

kostov-chiave-dei-tecnosimbionti kostov-trasmettitore-di-informazioni

Ci serviranno entrambe, quindi bisognerà aspettare una sua nuova apparizione, che potrà avvenire anche in altre zone, e non per forza allo spawn della pattuglia. Una volta ottenute entrambe le chiavi, avviamo la missione “Le Terre Infette”. Appena spawnati, andate verso destra, superate lo Spartiacque, entrate nella breccia e arriverete nel Cosmodromo, la zona dove la nostra avventura ebbe inizio. Qui troverete una gigantesca nave, ed è li che dovremo dirigerci. Una volta saliti, entrate nella stanza principale e dirigetevi nell’angolo in alto a destra, dove troverete in mezzo alla neve la cassa che dropperà lo schema esotico del Khvostov.

Fatto ciò ci riuniremo alla fase iniziale dell’impresa di chi invece aveva conservato la vecchia arma bianca. Sul Picco di Felmwinter, dovremo parlare con Shiro il quale ci avvierà la nuova impresa “Abbiamo trovato il fucile”, la quale ci richiederà di trovare dieci pagine finali del manuale, facilmente droppabili in pattuglia sulle Terre Infette uccidendo i vari nemici (cosa che non vi porterà via più di dieci minuti), e tre parti di arma, che troveremo facendo la missione “La Breccia della Muraglia”. Arrivati qui ci toccherà andare verso la Breccia 13, zona alquanto famosa dove all’epoca trovammo la nostra prima nave. Qui, basterà andare fino alle scalinate nella piccola stanza adiacente per trovare, sotto di esse, la prima parte di arma.

kostov-primo-pezzo

Le altre due parti le troveremo invece procedendo per la strada che solitamente si fa nell’assalto “La Tana dei Diavoli”. Superato il cantiere missilistico arriveremo al terminale, e da qui, andando verso sinistra, troveremo il secondo pezzo posizionato sulla nostra destra in un angolo. Proseguiamo per la strada, come se stessimo facendo effettivamente il vecchio assalto finchè arriveremo nella zona dove atterra il camminatore. Saliamo in cima all’edificio che ci troviamo davanti e troveremo l’ultimo pezzo di arma li nelle vicinanze.

kostov-secondo-pezzo

Fatto ciò andiamo sul Tempio del Ferro a parlare nuovamente con Shiro il quale ci farà iniziare l’ultima missione di quest’impresa, ovvero “La Rinascita del Khvostov” che sarà a luce 320. Una volta finita otterremo la nostra tanto amata arma in versione esotica, che ci offrirà non poche opzioni di settaggio.



Ha studiato Architettura e Grafica Pubblicitaria. Appassionato accanito di videogame, ma anche di arte, disegno, anime, manga, viaggio, tecnologia, fotografia, calcio, palestra e chi più ne ha più ne metta. Adora quasi tutte le tipologie di gioco ma predilige gli FPS e i giochi di guida. Non ha un titolo preferito, ma a colpirlo è stato fin da subito "Metal Gear Solid". Da lì Hideo Kojima è diventato il suo idolo.