Halo 5 – 343 contro i cheater

uagna halo 5
Di Andrea "Geo" Peroni
19 novembre 2015

I cheater non avranno vita facile in Halo 5: Guardians, o almeno questa è l’intenzione di 343 Industries. Lo sviluppatore dell’ultimo capitolo del franchise ha infatti iniziato a prendere seri provvedimenti contro i cheater e gli altri giocatori che tramite trucchetti stanno rovinando l’esperienza multiplayer di Halo 5.

Sul blog ufficiale Halo Waypoint, infatti, 343 Industries ha dichiarato

Abbiamo tenuto d’occhio i REQ point e i boosting di XP, e gli exploit che alcuni giocatori stavano usando nel tentativo di riempire il loro Money Bin con una valanga di REQ point e di XP. I nostri dati non solo ci hanno consentito di beccare questi comportamenti, ma abbiamo anche cominciato a prendere provvedimenti contro questi account, tra i quali ban e rimozioni di tutti i REQ point. La maggior parte di voi non devono preoccuparsi di nulla, sapete che i REQ point e gli XP vengono assegnati solo per onore e coraggio sul campo di battaglia.

Oltre a questi provvedimenti, 343 ha anche apportato una piccola modifica alla modalità SWAT, in cui il tempo di respawn è stato aumentato da 1 a 3 secondi.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.