I Mac non all’altezza dell’Oculus Rift

Di Marco "Bounty" Di Prospero
5 marzo 2016

L’Oculus Rift è un visore per la realtà virtuale che, al momento, è disponibile solo per Windows. Il fondatore del dispositivo, Palmer Luckey, aveva annunciato che avrebbe voluto portare l’Oculus Rift anche su Linux e OS X, sistema operativo che gira su Mac, computer creato da Apple.

Tuttavia, Luckey sembra aver cambiato idea, almeno per quanto riguarda OS X, in quanto ritiene che i Mac non siano abbastanza potenti per supportare l’Oculus Rift. Infatti, queste sono le parole che lo sviluppatore ha rilasciato durante un evento Microsoft che ha risposto ad una domanda riguardo l’arrivo del dispositivo su OS X:

oculus-rift-crystal-cove-3

Dipende tutto da Apple, se mai rilascerà un buon computer, noi lo supporteremo. In pratica il problema è che Apple non dà priorità alle GPU di fascia alta. Puoi comprare un Mac Pro da $6000 con il top della linea AMD FirePro D700 e comunque non sarebbe all’altezza delle specifiche richieste. Se dessero la priorità a GPU di fascia alta come erano soliti fare un po’ di tempo fa saremmo contenti di aggiungere il supporto ai Mac“.

Insomma le parole di Luckey sono molto chiare, il Mac non è all’altezza di Oculus Rift. Che ne pensate? Siete d’accordo con il suo ragionamento?

 

 



Sono uno studente di economia e commercio che ama passare parte del tempo libero davanti ad una console. Considero il videogioco come una forma d'arte, in grado di trasmettere valori e emozioni, che permette di "mettere in pausa" la vita stressante di tutti i giorni. Spero di poter condividere con tutti voi questa mia passione e di farvi conoscere il mondo del gaming.