Batman Arkham Origins, uno sguardo generale

Di Andrea White Mezzelani
17 giugno 2013

Batman Arkham Origins è il terzo episodio della serie Arkham e si presenta come prequel degli altri 2 giochi già usciti, sviluppato interamente da Warner Bros Games Montreal, questo capitolo non vede la partecipazione di Rocksteady, creatore della saga, impegnato in un altro progetto.

Questo nuovo titolo sul “Cavaliere Oscuro” è ambientato alcuni anni prima dell’episodio Asylum e vede il nostro eroe agli esordi in una Gotham City divisa in 2 grandi zone, una vecchia con edifici diroccati e bassi ed una nuova con grattacieli ed edifici moderni. La mappa sarà molto più vasta e si potranno eseguire spostamenti rapidi da un punto all’altro anche con il Batwing, senza però poterlo comandare.

Dal video di annuncio di qualche mese fa si sono potuti vedere nuovi nemici che l’uomo pipistrello dovrà affrontare, primo tra tutti Black Mask che mettendo una taglia sulla testa del nostro detective mobilita 2 degli assassini più famosi della serie DC ossia il cecchino Deadshot e il guerriero Deathstroke presenti anche loro nel video. Sembra proprio che il nostro Bruce Wayne non avrà un attimo di tregua.

 

Dai filmati mostrati pochi giorni fa all’E3 di Los Angeles sono emerse alcune novità riguardanti villain e gameplay. Per prima cosa abbiamo visto che il più grande nemico di Batman sarà presente anche in questo capitolo, stiamo parlando del Joker. Poi in aggiunta c’è il ritorno del grosso e cattivo Bane.

Saranno presenti nuovi scagnozzi con nuove abilità: un ninja molto agile che sarà in grado di schivare i nostri attacchi per poi contrattaccare ed un energumeno contaminato dal Titan che avrà una corazza a strati. Quest’ultimo andrà colpito molto duramente per riuscire a distrugge la corazza per poi mandarlo KO. Per quanto riguarda lo stile di combattimento è lo stesso di Arkham City, molto collaudato, e che fin’ora non ha deluso.

Sono state aggiunte nuove missioni secondarie molto varie da risolvere tra cui rapine in banca, aggressioni e rapimenti che avranno un grado di difficoltà diverso e un guadagno di punti esperienza in base alla gravità del crimine commesso.

Fanno parte delle novità anche nuovi gadget tra cui una versione migliorata del Bat-Artiglio, che consentirà di legare 2 persone tra di loro o legarne una singola ad un oggetto a distanza, e soprattutto una modalità detective molto cambiata grazie ad una espansione della tecnologia della Wayne Tech.  Anche nel video infatti si nota la possibilità di riavvolgere una scena del crimine in cui vi è un elicottero distrutto per capire da che punto e quale direzione è stato abbattuto e seguire i vari indizi. Sarà sicuramente una feature molto più coinvolgente che negli altri capitoli.

Bene da quanto visto fino adesso non ci sono grandi novità sostanziali, ma tutta una serie di miglioramenti ad una saga con un’ottima impostazione di base nel gameplay e ad un ottimo comparto grafico che è stato migliorato con intermezzi più cinematografici.

Per tutti quelli che hanno giocato ed amato i primi 2 capitoli di Batman sarà un titolo più che gradito ed atteso. Ovviamente, per tutti gli altri che non si accontentano e vogliono sapere altro ribadiamo che ci saranno altre notizie da scoprire prima dell’uscita, fissata il 25 ottobre su PC, PS3, Xbox 360 e Wii U.

Articolo a cura di Bovo88, nuova penna del nostro sito.

Indice



Drogato di cinema e cresciuto a "pane e videogames". Nel cinema cerco qualità che troppo spesso ultimamente lascia posto ad una commercializzazione sfrenata. I videogiochi sono il futuro dell'intrattenimento; sarebbe stupido pensare altrimenti e speriamo che in Italia questa consapevolezza si espanda. La musica da sempre mi appassiona, ascolto di tutto e lego particolari momenti a delle canzoni che diventano, così, vere e proprie colonne sonore della mia vita. Adoro informarmi, conoscere e sperimentare.