Intervista a Samsung – L’impegno dell’azienda nel mondo del gaming e negli eSports

Samsung Morning Stars Overwatch Team
Di Marco "Chuck" Zanolini
7 novembre 2017

A Lucca Comics & Games 2017 abbiamo avuto il grande piacere di poter intervistare una delle aziende più importanti del mercato tecnologico e sempre più rivolta a crearsi uno spazio importante nel settore del gaming: stiamo parlando ovviamente di Samsung e di come pian piano si stia facendo strada nel mondo degli eSports. Di seguito vi lasciamo all’intervista completa:

Quest’anno “Lucca Comics and Games” ha scelto come claim “Heroes”. In che modo Samsung può ritagliarsi il ruolo di “Eroe” nel mercato dei Monitor ottimizzati per il gaming?

Noi abbiamo iniziato il percorso dei monitor gaming con un brand nuovo nel gaming, lo siamo stati tanti anni fa, poi lo abbiamo abbandonato e adesso siamo ritornati con una line-up nuova, lanciando una serie di prodotti l’anno scorso dedicati al gaming competitivo. Ritagliarci uno spazio come eroi beh, vi racconto una storia: noi abbiamo creato una nostra squadra di Overwatch, appunto per dare l’opportunità ad alcuni ragazzi di diventare appunto degli eroi, sono cresciuti e stanno crescendo parecchio. E’ iniziato tutto con un talent, dove abbiamo dato la possibilità a chiunque di partecipare e vogliamo quindi utilizzare un approccio del genere, nuovo, più fresco dando sopratutto delle opportunità a quei giocatori che altrimenti non avrebbero avuto la possibilità di crescere.

Quali sono i vantaggi concreti che un gamer può ottenere grazie alla tecnologia che state sviluppando?

Noi abbiamo lanciato questa nuova gamma di monitor che presenta quelle che sono, a nostro avviso, le caratteristiche principali per un videgiocatore. Partiamo dal presupposto che i nostri monitor sono tutti curvi, in grado di garantire un’esperienza ancora più coinvolgente, ma allo stesso tempo hanno 1ms di tempo di risposta e 144 Hertz, questo per avere un’esperienza di gaming più fluida possibile. Inoltre i nostri monitor presentano la tecnologia Quantum Dot, con una resa cromatica eccellente. Allo stesso tempo il monitor curvo riesce ad affaticare meno l’occhio rispetto a un monitor piatto.

Negli ultimi giorni si sta parlando sempre di più degli eSports come vera attività sportiva, e pronta a scendere in campo per le qualificazioni come sport olimpico. Cosa ne pensate?

Guarda, avendo una squadra di Overwatch, noi siamo molto contenti della direzione che sta prendendo questo mondo, cresciuto esponenzialmente in tutto il mondo e sempre di più in Italia negli ultimi anni. Avendo questa squadra noi ci crediamo, perché vediamo come si allenano, avendo due professionisti che li seguono, un coach per le strategie e le meccaniche di gioco, e un team manager che segue l’aspetto mentale e l’aspetto organizzativo. Ci siamo accorti sempre più che è un vero e proprio sport, tra allenamenti, partite organizzate con altri team, sforzi mentali. Lo sport non è solo correre. Il cosiddetto eSport, oltre ad essere intrattenimento è uno sport a tutti gli effetti, con i ragazzi che si mettono in gioco fino alla fine, con un impegno uguale a ogni altro sport.

Il futuro del gaming è molto promettente, con tantissime nuove tecnologie che stanno prendendo sempre più piede. Voi come vi vedete nel prossimo futuro sotto questo punto di vista?

Il mercato del gaming sta crescendo tantissimo, sarebbe quindi da stupidi non buttarsi in questo mercato. Abbiamo sempre fatto dei prodotti all’avanguardia a livello tecnologico, lanciando prima i monitor curvi che abbracciavano un’utenza meno indirizzata al pro-gaming, e adesso, con la gamma di prodotti che abbiamo, dalle tv ai monitor, abbracciamo a 360 gradi quello che è l’intrattenimento e il gaming, sia console che Pc non competitivo sia per chi cerca delle prestazioni invece più elevate. Ovviamente noi ci auguriamo che il mercato del gaming cresca sempre di più e vogliamo essere protagonisti per far crescere questo grande mercato. Crediamo quindi molto in questo settore perché vediamo in primis la passione che ci mettono i consumatori e come apprezzano i prodotti che mettiamo sul mercato.

Ringraziamo Francesco Vitali, Product Manager LCD Monitor di Samsung per la disponibilità e per l’intervista che ci ha concesso durante questo evento.



Ha studiato Architettura e Grafica Pubblicitaria. Appassionato accanito di videogame, ma anche di arte, disegno, anime, manga, viaggio, tecnologia, fotografia, calcio, palestra e chi più ne ha più ne metta. Adora quasi tutte le tipologie di gioco ma predilige gli FPS e i giochi di guida. Non ha un titolo preferito, ma a colpirlo è stato fin da subito "Metal Gear Solid". Da lì Hideo Kojima è diventato il suo idolo.