Kingdom Hearts – Il traditore

kingdom hearts chi back cover
Di Andrea "Geo" Peroni
17 settembre 2018

Un viaggio lunghissimo, quasi infinito. 17 sono gli anni che separano Kingdom Hearts dal terzo capitolo numerato, che chiuderà la Saga Xehanort raccontata fino ad oggi in ben 8 tra titoli principali e spin-off di varia natura. In attesa, spasmodica attesa, di Kingdom Hearts III che uscirà ufficialmente il 29 gennaio 2019, abbiamo colto l’occasione per raccontarvi la lore della serie, tra retroscena, tasselli che potrebbero esservi sfuggiti e curiosità che potrebbero riservare importanti conseguenze nel capitolo conclusivo.

Torniamo con la nostra rubrica sulla lore di Kingdom Hearts dopo alcune settimane di pausa. Non ce ne vogliano i nostri lettori e fan, ma in questo periodo abbiamo avuto parecchio di cui parlare circa la serie Disney e Square-Enix, specialmente sul nuovo trailer dedicato al mondo ispirato a Big Hero 6 che abbiamo analizzato nel dettaglio. A tal proposito, vi informiamo che sul nostro caale YouTube UAGNA TV, ogni martedì, potrete trovare un episodio della nostra rubrica dedicata a Kingdom Hearts III, in vista dell’uscita del gioco. Dopo l’analisi dell’ultimo trailer, che vi lascio anche qui sotto, martedì 18 parleremo di tutte le caratteristiche principali dell’attesissimo titolo, quindi non perdetevelo.

Quest’oggi però continuiamo a ripercorrere quegli aspetti ancora irrisolti o poco chiari della splendida serie creata da Tetsuya Nomura, e per farlo torneremo al tempo delle favole. Prima ancora che la Guerra dei Keyblade scoppiasse, sappiamo che il Regno della Luce era stato protetto dal misterioso Maestro dei Maestri, che aveva addestrato sei apprendisti ai quali passare il testimone una volta che fosse giunto il suo momento. Poco prima di scomparire nel nulla, il Maestro dei Maestri profetizzò quello che tutti sappiamo: lo scoppio di un immenso conflitto tra la Luce e l’Oscurità che avrebbe messo a repentaglio il Kingdom Hearts, e i giovani custodi Keyblade che cadono uno dietro l’altro lasciando il regno dei Cuori pericolosamente solo. Per questo, decise di assegnare ad ognuno dei suoi apprendisti Ava, Ira, Aced, Gula e Invi un compito ben preciso, che non avrebbero dovuto rivelare a nessuno. Il perché di tale mistero tra i futuri capi delle cinque Unioni, un mistero che finirà col far collassare la fiducia tra di loro? Uno dei cinque Veggenti era un traditore, e avrebbe condotto Auropoli e l’intero universo alla Guerra dei Keyblade.

Dopo la scomparsa del Maestro dei Maestri, i Veggenti cercarono di amministrare e proteggere la Luce, ma i sentimenti di sospetto e invidia si fecero presto largo nei loro cuori, corrompendoli e facendoli deviare dai loro ruoli. Aced, capo dell’unione Ursus e dalla personalità forte e poco accondiscendente, fu tra i primi ad essere accusato di essere il famoso traditore, poiché responsabile di aver voluto creare un’alleanza proibita tra la sua Unione e quella di Gula e di essersi spesso scontrato, anche fisicamente, con i suoi amici. Eppure, Aced era convinto di agire nel bene, sospettando del tradimento Ira, capo designato dei Veggenti: fu lui infatti a confidare ai suoi compagni della presenza del traditore, ma perché? Forse per far tremare le loro convinzioni? Era forse Ira, teoricamente insospettabile, il traditore? Aced ne era convinto, e più volte cercò di convincere gli altri a sposare la sua causa, inutilmente.

Gula, dal canto suo, commise una serie di imperdonabili errori. La sua curiosità nel cercare il traditore lo spinse prima a tradire il precetto del Maestro dei Maestri, che a lui aveva consegnato la misteriosa pagina strappata del Libro delle Profezie, e ad allearsi con Aced, salvo poi ritrattare. Questo improvviso cambio nell’ideologia di Gula, che si rese sospettoso anche agli occhi dell’amica Ava, farà precipitare gli eventi: Aced si scontrerà direttamente con lui, e Gula, preso forse dalla follia per voler evitare lo scoppio della battaglia, evocò direttamente il Kingdom Hearts, altra azione assolutamente proibita. Ormai esiliato dal gruppo, Gula iniziò a comandare ai suoi apprendisti di raccogliere quanta più Lux possibile, perché solo in questo modo avrebbe potuto salvare il regno dei Cuori. Possiamo affermare che sarà questa la causa scatenante la rottura dei rapporti di amicizia tra i Veggenti, che vedevano l’azione di Gula come un atto di guerra nei loro confronti: fu per questo che le Unioni iniziarono a collezionare Lux, nel tentativo di trarne, in futuro, un vantaggio.

L’irruenza dei Veggenti maschili cozzava con le due donne del gruppo, Ava e Invi, entrambe mai realmente considerate come le traditrici. Ava, che dal Maestro dei Maestri ricevette il compito di guidare i custodi Keyblade che avrebbero rappresentato il futuro dopo la guerra, è integerrima, forte e mai sospettata, proprio come Invi. La ragazza, che avrebbe dovuto osservare ognuno dei suoi compagni con occhio fermo ed imparziale, sarà però presto ben vista come una sorta di spia, specialmente per i suo speciale legame a Ira al quale confiderà spesso le azioni degli altri Veggenti. Nessuno dei Veggenti è riuscito quindi ad assolvere al suo compito senza infrangere parte delle regole, ma nessuno di loro può essere davvero sospettato di essere un traditore. Chi potrà mai essere questo losco figuro che rovinerà le loro vite? Una cosa è certa: questo esiste, e il suo Chirity Incubo, il primo Divorasogni malvagio mai apparso, ne è la prova.

E il sesto apprendista, Luxu? Sperduto, scomparso, dileguatosi nel nulla e fugacemente mostrato nel corso della Guerra dei Keyblade, dove resterà in disparte a compiere il compito affidatogli dal Maestro: proteggere l’Occhio che Scruta e la misteriosa scatola nera. La pagina misteriosa del Libro delle Profezie, della quale Gula si lascia sfuggire qualche dettaglio, ci offre però un indizio importante: la X viene considerata, nell’universo di Kingdom Hearts, una sorta di segno malvagio, che permette di riconoscere i dissidenti. L’unico apprendista che può presentare questo segno, se ben ci pensate, è proprio Luxu, ma nel suo dialogo con Ava, che riuscirà a rintracciarlo poco prima dello scoppio della guerra, sembra proprio che l’indizio più importante faccia crollare ogni certezza e osservare quanto visto fino ad ora con occhi diversi. Luxu confida ad Ava il vero traditore, facendola trasalire, e afferma inoltre che il Maestro dei Maestri sembrava più interessato a sopravvivere agli eventi della Guerra dei Keyblade e a trarne vantaggio piuttosto che cercare un modo per evitarla.

Possiamo convenire che il Maestro dei Maestri sia il traditore? Si tratta dell’ipotesi più probabile, oggi. L’antico custode del Keyblade, che potrebbe aver racchiuso il suo cuore nel forziere nero affidato a Luxu, rimane una figura estremamente enigmatica, assolutamente non chiara, sconosciuta, e soprattutto capace, seppur passivamente, di far nascere i dissapori tra i Veggenti che porteranno alla Guerra dei Keyblade. Ava, Aced, Ira, Gula, Invi e Luxu erano solo strumenti del grande piano del Maestro? Forse. Ma la risposta definitiva a questa domanda, ancora oggi, non la conosciamo…



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.