La connessione ottimale e alcuni accorgimenti per la miglior esperienza di gioco online

Di Andrea White Mezzelani
15 marzo 2013

Da tempo in molti ci chiedono quale sia la connessione migliore per giocare online data l’importanza che essa assume, ogni giorno di più, nel mondo del gaming. Va premesso prima di parlare di tutto che è molto difficile rispondere ad una domanda come questa che dipende da diversi parametri che cambiano da utente a utente (zona residenziale, tipo di console, tipo di gioco etc).

Il mondo dei videogiochi soprattutto online è in continua espansione; pochi giorni fa abbiamo assistito alla presentazione della Playstation 4 (leggi di più) inoltre i rumors che riguardano la concorrente console next generation di casa microsoft ed entrambe sembrano spingere molto sull’online dei giochi anche con l’aspetto social (condivisione istantanea etc). Non tutti i giochi richiedono elevate prestazioni: se giochi a mmorpg non hai bisogno di particolari qualità ma per giochi FPS in stile Battlefield o Call of Duty la connessione diventa rilevante.

Ecco quindi che spesso, e sempre più, ci si ritrova a giocare online, ma allora quale provider è il migliore in Italia? Esiste una connessione migliore di altre? Che parametri influiscono questa scelta? Quali sono i fattori che contano? Ci sono accorgimenti per migliorare la propria linea?
Cercheremo di rispondere con chiarezza a tutte queste domande.

L’Italia e l’innovazione delle telecomunicazioni – premessa

L’Italia non è all’avanguardia nel campo delle tecnologie per la banda larga ne tanto meno per la fibra o quant’altro. Ultimamente qualcosa si è mosso, spinto dalla sempre più esigente richiesta degli utenti e dalla possibile rendita economica dovuta a investimenti riguardanti lo sviluppo del mondo del web sul piano lavorativo, di intrattenimento etc. Indipendentemente dal governo italiano in carica, ogni anno fioccano annunci e smentite che vengono riportate da importanti fonti come Tom’s Hardware (banda larga e fibra entro 2020) e che dichiarano ogni volta nuove ed esaltanti proposte per sviluppare la rete internet nel bel paese. Ad oggi nonostante la liberalizzazione delle compagnia telefoniche (e di Internet) abbia portato un’abbassamento dei prezzi ha anche portato svantaggi come la mancanza di interesse da parte di investitori italiani e stranieri per l’innovazione nell’ambito delle telecomunicazioni. Dopotutto chi investirebbe miliardi senza avere certezze? Perché un provider come telecom (piuttosto che fastweb o altri) dovrebbe investire se poi tutti possono usufruire e sfruttare l’investimento fatto? Le ultime informazioni attendibili riportate dal quotidiano nazionale “La Repubblica” assicurano che la banda larga coprirà l’intero territorio nazionale entro il 2013. Ma se l’Italia è indietro rispetto all’Europa, quest’ultima è indietro rispetto al resto del mondo: gli USA sono quelli che investono di più nella banda seguiti a ruota dai paesi emergenti (India, Cina etc). In ogni caso quasi tutti i paesi d’Europa sono già coperti su scala nazionale dalla banda larga e in molti hanno già copertura con fibra ottica nelle città (non solo le maggiori).

Quali sono i parametri che influenzano maggiormente il gaming?

La qualità della connessione internet dipende da diversi fattori che possiamo dividere in fattori propri e fattori generici.
I fattori propri di una connessione internet, li conoscete tutti sono download, upload, ping etc. Ma quali di questi influenzano la vostra connessione maggiormente?

  • Packet Loss: i pacchetti persi. Per farla breve ogni comunicazione digitale non è altro che l’invio (e il ritorno) di pacchetti di informazioni. Packet Loss indica la perdita di questi pacchetti, ovvero il mancato raggiungimento della destinazione. Ottimalmente è lo 0%.
  • Ping: latenza. Non è altro che la misura temporale in millisecondi che impiega uno (o più pacchetti – ICMP) a raggiungere la destinazione, il server, e a tornare indietro. Ping per giocare online (ai giochi più esigenti, quindi gli FPS come Call of Duty o Battlefield) decentemente si aggirano intorno a 40 ms. Ottimali ping inferiori ai 25 millisecondi. Molti in Italia sono ancora intorno ai 100-120 ms di ping, alcuni superano i 200 fino ad arrivare a 300ms. Parametro fondamentale per evitare fenomeni di lag.
  • Jitter: stabilità della linea. Tiene conto, statisticamente, della variazione delle caratteristiche di una connessione (ampiezza, fase, frequenza etc). Può dipendere dagli apparati e dall’affollamento. Il jitter ottimale è 0. Di fatto le connessioni della maggior parte degli utenti si aggirano intorno a valori come 6-8 (calcolato sulla variazione ms di ping) ma si può comunque giocare bene. Superiore a 25-30: la connessione non è stabile e buona per giocare.
  • Upload: Più che il download (processo di scaricamento dati), di importanza vitale e l’upload (caricamento dati). Tutti i download delle connessioni a banda larga sono sufficienti al giorno d’oggi per giocare online a patto che gli altri parametri siano ottimali. L’upload è ancora troppo basso. Chi ha un upload più alto è avvantaggiato in quanto riesce a concludere più efficacemente l’invio di dati al server.

Fattori generici sono:

  • Tecnologia e distanza dalla centrale: se avete la fibra è sicuramente meglio della normale banda larga. Distanza dalla centrale o dall’armadio, più vicini siete migliore sarà la vostra connessione. Spesso inoltre ci si appoggia a compagnie che però sfruttano le infrastrutture, completamente o in parte, di Telecom Italia. Stiamo parlando della tecnologia “whoesale”. In questo caso tanto vale, se si vuole avere una buona connessione, restare o entrare in Telecom (anche se tendenzialmente più cara).
  • Qualità dell’impianto: in Italia in molti hanno impianti domestici vecchi con innumerevoli prese che non fanno altro che complicare il tutto.
  • Modem: un modem di scarsa qualità è sicuramente fonte di problemi!
  • Provider: la scelta del provider è importante come vedremo successivamente.
  • Console di gioco: se si gioca da pc ci sono meno problemi rispetto al gioco tramite console (Nintendo Wii, XBox360 o PS3). Nelle console spesso è necessario fare operazioni di ottimizzazione come l’apertura delle porte del router, impostazione di un IP fisso e del Nat (traduzione indirizzi di rete).
  • Altre: numero delle persone connesse durante il gioco, numero dei dispositivi che sfruttano la connessione, se si ha una connessione VoIP o no. Le voip sfruttano la banda di internet per telefonare e quindi sono peggiori per il gaming online.

[adsense]

Accorgimenti per ottimizzare la giocabilità online
  • Impostare a dovere il modem/router: Impostare porte e nat del router (Fastweb, altri provider).
  • Spegnere tutto ciò che sfrutta la banda internet quando si gioca online (smartphone, tablet, pc etc). Figuriamoci quindi navigare col pc mentre si gioca o peggio ancora scaricare torrent o altro durante il gioco.
  • Collegarsi via ethernet: il collegamento via cavo è sempre migliore rispetto al wireless; ping e parametri della rete migliori.
  • Se si hanno molte prese del telefono/internet dentro casa acquistare uno splitter (costa meno di 10€) che vi permette di indirizzare tutta la potenza del segnale dove serve. Oppure creare un tracciato unico escludendo altre prese. [Acquista lo splitter]
  • Anche se non c’è una verificabilità tutti gli utenti (e clienti) di un provider accusano un calo delle prestazioni della propria connessione internet dopo qualche mese dalla stipulazione del contratto. E’ bene mantenere il controllo sui parametri facendo test come quelli offerti da speedtest.net o pingtest.net (completamente gratuiti). Ad oggi si può valutare la connessione internet (con valore legale ai fini di recesso) anche grazie all’Agenzia Garante delle Comunicazioni visitando questa pagina e di cui vi mostriamo il loro video introduttivo:

Il miglior provider in Italia

Per quanto riguarda internet il miglior provider è difficile da definire ma analizziamo in dettaglio delle situazioni tipo.

  • Se avete una connessione con qualsivoglia operatore ma questo sfrutta una tecnologia whoesale (per esempio) per cui per fornirvi la linea si appoggia su altri gestori è bene passare al gestore proprietario della linea. Inutile dirlo ma fare tanti giri per niente è inutile. Siete tra i più sfortunati fatevene una ragione aspettando l’arrivo di altri gestori con le loro linee.
  • Offerte di prezzi vantaggiosi sono spesso trappole per l’utente disattento. Spesso si assiste a offerte clamorose al limite dell’impossibile. Informatevi su che tipo di copertura avete. Se avete una 6 mega è inutile stipulare un contratto da 20 mega, avrete sempre 6 mega.
  • Provider satellitari: solitamente la connessione tramite satellite non è adatta per il gioco online. Sono la soluzione per chi non è raggiunto da ADSL e idonee per una navigazione più semplice che si limita alla navigazione sul web.

Ma analizziamo i gestori telefonici (internet) nel dettaglio basandoci sui feedback che si trovano in internet e su pareri dei gamers confrontando pregi e difetti (e prezzi) [PS: non si giudica la bontà di una linea o una compagnia ma si riportano diversi post, attività e commenti tratti dal web]:

Ad oggi prezzi e tariffe piuttosto convenienti ma per quanto riguarda il gioco online è una delle peggiori compagnie. I feed degli utenti in rete sono chiari. Teletu ha inserito dei filtri nelle ore più trafficate per far fronte alla richiesta crescente di utenti, questi filtri creano ping alti e problemi vari anche in giochi mmorpg. Disponibile anche solo internet (flat), il prezzo di telefono + internet si aggira intorno ai 34€ mensili (spesso è presente un’offerta per i nuovi clienti). Assistenza non efficiente.

Tiscali è una buona compagnia. Qualcuno critica ma la maggior parte dei feed su questa compagnia sono piuttosto positivi. Ha la portabilità del numero. La compagnia è utilizzata da molti gamers, non sfrutta filtri ULL e presenta anche un opzione “gaming” che permette, pagando qualcosa in più di avere una linea ottimizzata per il gioco online. Disponibile anche solo servizio ADSL senza telefono. I prezzi per contratti basilari sono intorno ai 33 € mensili (in offerta però i primi anni si paga meno) e per i contratti con opzioni aggiuntive intorno ai 44€ mensili. Utile alternativa a telecom.

Telecom la tanto odiata ma a cui tutti tornano. Alla fin fine i pareri sul web sono piuttosto buoni e premiano in generale la qualità dei servizi offerti dalla Telecom il cui punto forte è senza dubbio l’assistenza. Nota dolente i prezzi; telecom è una delle più care compagnie italiane. Il costo del servizio ADSL + telefono (scatto alla risposta a pagamento – circa 16 cent) è di 38€ mensili. A questa cifra è possibile aggiungere l’opzione super internet (4€ aggiuntivi) e internet play (3€ aggiuntivi) per chi è coperto da Alice10 mega o servizi superiori (non per Alice 7 mega). Internet play in particolare è studiata per i gamers che vedranno, attivando questa opzione, una riduzione della loro latenza (ping) fino al 40%. Sicuramente conveniente per i giocatori online che non hanno intenzione di risparmiare sulla linea.

Fastweb: risparmio e alte prestazioni, ma solo con la fibra! Fastweb è uno dei gestori più giovani e fin da subito si è distinto per i prezzi sicuramente convenienti: attualmente un’offerta analoga a quella della telecom per ADSL + telefono si aggira intorno ai 35-38€ (38€ se non si è raggiunti dalla linea Fastweb). Ovviamente anche qui c’è un’ulteriore offerta per i nuovi clienti che fa scendere vertiginosamente il costo mensile per qualche mese. In generale i clienti (gamer) Fastweb in fibra su linea Fastweb si dicono soddisfatti mentre per tutti gli altri, dove Fastweb si appoggia ad altri operatori (Telecom), c’è in generale un parere negativo. A complicare il tutto c’è il fatto che Fastweb utilizza un modem particolare: l’HAG che risulta meno versatile rispetto ad altri router/modem. Non è presente un opzione aggiuntiva riservata ai gamer. Disponibile anche l’allaccio di nuove linee.

Infostrada & Wind presenta spesso un filtro come teletu che porta a problemi su piattaforme p2p (ULL). L’assistenza è un punto a sfavore, anche al telefono l’attesa è snervante. Il modem da loro fornito è di scarsa qualità e spesso conviene cambiarlo. I pareri sul web si dividono fra positivi e negativi. In linea di massima prevalgono feed negativi per quanto riguarda il gioco online soprattutto viene accusata una sorta di instabilità della rete (Jitter alto). Abbonamenti vanno dai 35 ai 45€ mensili per internet + telefono a seconda della taglia. Ha la portabilità del numero e può quindi installare nuove linee. Spesso si appoggia a Telecom. Nelle grandi città però funziona piuttosto bene.

Vodafone è un operatore di cui la maggior parte degli utenti parlano bene. Molti gamers si trovano bene e alcuni male. Diciamo che è fondamentale la città nella quale si intende attivare un contratto. Nelle grandi città come Milano e Roma Vodafone è una buona scelta in altri casi meno. Disponibile anche solo ADSL, le offerte ADSL + telefono vanno dai 32 ai 49€. Nelle offerte spesso è inclusa una chiavetta internet per chi vuole collegarsi alla rete anche fuori casa. Non particolarmente consigliata per i videogiocatori ma neanche sconsigliata.

Altri gestori: altri gestori come tele2 sono sconsigliati in linea di massima per il gioco online. Valide alternative per chi vuole risparmiare senza pretese. Sconsigliamo in particolare i gestori satellitari che a tutt’oggi non sono ideali per il gaming online.

Tirando le fila e dopo il confronto tra i gestori possiamo affermare che i gestori migliori in base a questa analisi sono: Tiscali, Telecom Italia e Fastweb (su Fibra ottica).

fonti: forum più importanti, yahoo answers, siti vari.



Drogato di cinema e cresciuto a "pane e videogames". Nel cinema cerco qualità che troppo spesso ultimamente lascia posto ad una commercializzazione sfrenata. I videogiochi sono il futuro dell'intrattenimento; sarebbe stupido pensare altrimenti e speriamo che in Italia questa consapevolezza si espanda. La musica da sempre mi appassiona, ascolto di tutto e lego particolari momenti a delle canzoni che diventano, così, vere e proprie colonne sonore della mia vita. Adoro informarmi, conoscere e sperimentare.