[Speciale] Differenze tra PS4, PS4 Slim e PS4 Pro

Di Marco "Rubo" Rubin
8 novembre 2016

Sony ha presentato a settembre due nuove versioni di PlayStation 4, ovvero PS4 Slim, uscita il 16 settembre, e PS4 Pro, in arrivo il prossimo 10 novembre, che aprono le porte alla generazione “8.5” dei videogiochi. Stiamo tutti impazientemente aspettando l’imminente arrivo sul mercato di quest’ultima a causa delle migliorie introdotte, tra cui un hardware decisamente migliorato, capace di supportare l’HDR, la risoluzione in 4K e il PlayStation VR (qui potete trovare i nostri pro e contro).

Molti di voi si staranno sicuramente chiedendo quali siano le differenze fra queste 3 console, forse per valutarne anche l’acquisto, ed è quindi giusto fare un po’ di chiarezza. Ci teniamo comunque a precisare che vi mostreremo le principali differenze tra le tre console, mentre tutti i dettagli tecnici li potrete trovare in fondo a fine articolo.

PS4 e PS4 Slim

Partiamo col dire che bisogna fare attenzione alla nomenclatura, perché la PS4 “Slim” è stata commercializzata con il nome “PlayStation 4”, dato che Sony non vuole che il modello nuovo sostituisca quello vecchio, ma noi la chiameremo comunque “Slim” al fine di evitare incomprensioni e rendere più fluido il discorso.

Le differenze tra la PlayStation 4 uscita quasi 3 anni fa e quella uscita quest’anno sono ben poche. La più visibile tra le due è ovviamente la dimensione: la versione Slim è più corta di quasi 20 mm e più bassa di 14 mm, quindi pesa anche qualche grammo di meno. Non ci sono differenze trai processori, le schede video, RAM e hard disk, ma la nuova PS4 consuma al massimo 165w rispetto ai 250w del modello vecchio, non ha un’uscita audio ottica e non dispone di un uscita AV, solo di una HDMI 1.4.

ps4-slim-vs-ps4

PlayStation 4 Pro

La nuova PS4 è leggermente più alta di quella vecchia di circa 10 cm ed ha uno chassis completamente differente, inoltre dispone di tre porte USB, una in più rispetto al modello vecchio; sul retro troviamo un’uscita audio ottica e una porta HDMI 2.0. Vanta di un hardware decisamente migliore rispetto alle altre due console, che la rende capace di farvi giocare ancora meglio di prima, grazie a delle novità introdotte di cui parleremo in seguito, ma che la rende anche più energivora, arrivando a consumare al massimo 310w, quasi il doppio rispetto alla PS4 Slim.

Le nuove PlayStation, sia Pro che Slim, dispongono inoltre di un nuovo controller, quasi del tutto uguale al DualShock 4 classico, con delle minime migliorie a livello costruttivo e con il fascio di luce a LED visibile anche dal touchpad.

Il 4K, l’HDR e le migliorie per il Full-HD

Sony, con PS4 Pro, ha deciso di potenziare la sua vecchia console dotandola di un hardware migliorato che le permette di supportare la risoluzione 4K e l’HDR, ma cosa sono queste due tecnologie?

La risoluzione 4K è pari a 4.096 × 3.112, qualcosa come 12 milioni di pixel, che la console può permettersi di reggere solo grazie ad upscaling, anche se la qualità effettiva non si differenzia molto da una risoluzione nativa. Vogliamo ricordarvi che, però, i giochi a questa risoluzione non gireranno a 60 FPS e che la console non supporta i Blu-Ray a questa risoluzione a differenza della sua controparte Microsoft, ovvero Xbox One S.

Con la sigla HDR (High Dynamic Range, letteralmente Elevata Gamma Dinamica) si intende una migliore gestione della gamma della luminosità e una palette colori più ampia così da poter riprodurre immagini con colori molto più simili alla realtà. Per usufruire di questa tecnologia, però, bisognerà avere un TV in grado di supportarla, e gli unici in grado di farlo, per ora, sono solo i televisori 4K, quindi se ne possedete uno in 1080p non potrete godere di immagini molto più realistiche. Se avete una PS4 classica, non preoccupatevi, potrete anche voi godere dell’HDR, dato che si tratta solo di una modifica al software.

Ma non è finita qui, perché Sony non si è dimenticata del 1080p, e la PS4 Pro riuscirà comunque a farvi godere immagini più realistiche anche in questa risoluzione (rispetto alla PS4) grazie al Supersampling: questo processo consiste nel renderizzare un’immagine ad una risoluzione superiore rispetto a quella nativa, per poi rimpicciolirla a quella dello schermo che si andrà ad utilizzare, così da ottenere un’immagine più pulita ed una migliore definizione.

ps4-profoto1

Differenze tra i giochi su PS4 e PS4 Pro

Grazie all’hardware migliore, come abbiamo detto, i giochi potranno essere giocati ancora meglio grazie ad alcune aggiunte molto gradite:

  • Risoluzione nativa a 1080p;
  • Framerate maggiore e più stabile;
  • Texture a più alta risoluzione;
  • Filtri e altri miglioramenti grafici.

Alcuni giochi, come Rise of the Tomb Raider, potranno essere giocati a più risoluzioni: in 4K a 30 fps, in 1080p a 30 fps con dettagli al massimo o in 1080p tra i 40 e i 60 fps con alcuni compromessi grafici.

L’unica pecca di PS4 Pro è che, come abbiamo appena scritto sopra, non permetterà a tutti i giochi di girare a 60 fps in 1080p, come Ratchet & Clank, perché nonostante la GPU sia il doppio più potente rispetto a quella della PS4, la CPU ha subito un miglioramento solo del 30%, il che non permetterà a tutti i giochi un migliore frame rate.

Dettagli tecnici

Prima di tirare le conclusioni vi lasciamo con la tabella riportante i dettagli tecnici di tutte e tre le console Sony:

PlayStation 4 PlayStation 4 Slim PlayStation 4 Pro
Prezzo (uscita): 399€ 299€ 409€
Dimensioni: 305 x 275 x 53 mm 288 x 265 x 39 mm 327 x 295 x 55 mm
Peso: 2,8 kg 2,1 kg 3,3 kg
CPU: AMD Jaguar, octa core 1,6 GHz AMD Jaguar, octa core 1,6 GHz AMD Jaguar, octa core 2,1 GHz
GPU: AMD Radeon Liverpool, 1,84 TFLOPS AMD Radeon Liverpool, 1,84 TFLOPS AMD Radeon, 4,20 TFLOPS
RAM: 8GB GDDR5, 177 GB/s 8GB GDDR5, 177 GB/s 8GB GDDR5, 218 GB/s
Memoria Interna: 500 GB / 1 TB 500 GB / 1 TB 1 TB
Porte USB: 2 USB 3.1 2 USB 3.1 3 USB 3.1
Connettività: Ethernet, Wi-Fi 802.11 b/g/n, Bluetooth 2.1 Ethernet, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 4.0 Ethernet, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 4.0
Uscite video: HDMI 1.4 HDMI 1.4 HDMI 2.0
Uscira AUX: No
Streaming 4K: No No
Supporto PS VR: Sì (migliore)
Consumo (max): 250w 165w 310w

Conclusioni

Se avete un TV in 4K PlayStation 4 Pro sarà quasi sicuramente uno dei vostri prossimi regali sotto l’albero di Natale, soprattutto se non possedete il vecchio modello di PS4, perché vi permetterà di godere quasi del tutto quella risoluzione. I giochi già usciti sul mercato, ma soprattutto i prossimi in arrivo, avranno qualche aggiunta grafica che non vi renderà scontenti di questo acquisto, quindi se non vi spaventa spendere 409€ è un acquisto che vi consigliamo, ma se non potete spenderli tutti e non avete lo stesso una PlayStation in casa, fiondatevi sulla PS4 Slim, al prezzo di 299€. Se, invece, non vi interessa spendere soldi nuovamente e siete contenti della vostra PlayStation 4, potete dormire sonni tranquilli: la prossima generazione video ludica non è ancora alle porte.



Entra nel mondo dei videogiochi in tenera età con Pokémon Argento per Game Boy Color e Kingdom Hearts. Appassionato di videogiochi, informatica, anime e manga, adora tenersi aggiornato sulle ultime novità tecnologiche.